Cronaca

Tentano la truffa, ma vengono scoperti. Aggrediscono la vittima con pugni e spray urticante

Protagonista un 70enne di Liscate che quando si è reso contro del raggiro ha cercato di reagire. In casa c'era anche l'anziana madre di 98 anni che per il tafferuglio ha accusato un malore.

Tentano la truffa, ma vengono scoperti. Aggrediscono la vittima con pugni e spray urticante
Cronaca Melzese, 07 Febbraio 2021 ore 09:05

Quando si è reso conto di essere vittima di una truffa ha cercato di reagire, ma è stato aggredito e gettato a terra. Una brutta disavventura quella vissuta da un 70enne di Liscate.

La truffa del finto idraulico

L'episodio si è verificato mercoledì 3 febbraio 2021 poco dopo l'ora di pranzo. Tre persone si sono presentate alla porta del settantenne sostenendo di essere tecnici inviati dall'azienda che si occupa del servizio idrico pubblico. La scusa è sempre la solita: una presunta perdita all'interno delle tubazioni dell'acquedotto che avrebbe contaminato l'acqua erogata nelle case. Così hanno chiesto di poter controllare il contatore ed effettuare alcune verifiche all'interno dell'abitazione.

Era sotto effetto di qualche sostanza

Stando a quanto raccontato dalla vittima, i truffatori devono averlo "drogato" con qualche sostanza rilasciata nell'ambiente. Ai vicini e ai conoscenti avrebbe detto di aver sentito come l'odore di zolfo, poi i ricordi si sarebbero fatti confusi.  Il 70enne avrebbe infatti spiegato di muoversi come un automa, di non rendersi conto di quello che stava facendo. A tal punto da rispondere positivamente alla richiesta dei malviventi di recuperare oro, gioielli e denaro e di imbustarli.

L'aggressione e la fuga

A un certo punto, però, il liscatese si è come ridestato dallo stato di torpore e si è reso conto della truffa che si stava per consumare. Così ha reagito e ne è nata una colluttazione con i malviventi che lo hanno colpito in volto prima di spruzzargli addosso una sostanza urticante, probabilmente spray al peperoncino. I truffatori sono scappati con parte del bottino, mentre il pover'uomo ha dovuto chiedere l'intervento dei soccorsi. In casa c'era anche l'anziana madre di 98 anni che per il tafferuglio ha accusato un malore, fortunatamente senza gravi conseguenze.

Il servizio completo sulla Gazzetta della Martesana in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 6 febbraio 2021.