Cronaca

Tenta il suicidio con un bambino di due anni in braccio, salvata dai carabinieri

La donna minacciava di gettarsi nel Naviglio a Cassina de' Pecchi, ma è stata bloccata.

Tenta il suicidio con un bambino di due anni in braccio, salvata dai carabinieri
Cronaca Martesana, 20 Giugno 2019 ore 11:45

Tenta il suicidio con un bambino di due anni in braccio. E' accaduto mercoledì alle 23.30 a Cassina Pecchi nei pressi del ponte sul Naviglio vicino alla stazione della metropolitana.

Tenta il suicidio, salvata dai carabinieri

La donna, 39enne affetta da patologie psichiche, in lacrime è uscita di casa con il piccolo in braccio e si è diretta verso il corso d'acqua. Una volta raggiunto, ha scavalcato il guardrail e ha minacciato di lanciarsi.

I soccorsi

E' però stata notata da alcuni passanti che hanno immediatamente dato l'allarme. Sul posto si sono precipitati i carabinieri dell'Aliquota radiomobile e della stazione di Cernusco sul Naviglio, oltre a due autoambulanze (una dei Vos di Gorgonzola e l'altra della Croce Bianca di Cassina) e un'automedica.  Sono stati anche allertati i Vigili del fuoco.

Il salvataggio

Appena giunti sul posto i militari hanno bloccato la donna facendola desistere. Mamma e bimbo sono poi stati accompagnati in ospedale per accertamenti. Le loro condizioni di salute non destano preoccupazioni.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter