Cronaca

Stupro all'Idroscalo, scarcerato uno degli arrestati

Lo ha deciso il Tribunale del riesame di Milano dopo l'istanza presentata dal legale dell'indagato.

Stupro all'Idroscalo, scarcerato uno degli arrestati
Cronaca Martesana, 07 Dicembre 2019 ore 07:54

Stupro all'Idroscalo, scarcerato uno degli arrestati. Solo uno dei due cugini accusati di aver violentato una ragazza il 5 agosto 2018 rimarrà in galera.

Stupro all'Idroscalo, uno degli accusati torna a casa

Scarcerato su decisione del Tribunale del riesame, uno dei due cugini residenti in Provincia di Caserta accusati di aver stuprato una ragazza il 5 agosto 2018 tornerà a casa. Il giudice ha disposto per lui i domiciliari mentre l'altro indagato, che ha precedenti per associazione mafiosa e risultava "sottoposto a programma di protezione del Ministero dell'Interno", rimane in galera.

La vicenda e le prossime tappe

I due sono stati arrestati il 7 novembre 2019 con l'accusa di violenza sessuale di gruppo. Stando al racconto della giovane,  mentre si trovava al bancone le si sarebbero avvicinati e uno dei due le avrebbe strappato dalle mani il bicchiere del cocktail, si sarebbe girato di spalle e poi glielo avrebbe ridato. Da quel momento la ragazza non aveva capito più nulla e aveva accettato di essere riaccompagnata a casa ma, invece di raggiungere il suo domicilio, si sarebbe ritrovata in un appartamento a lei sconosciuto dove l’avevano violentata a turno. Gli abusi sarebbero stati filmati da un minorenne. Su richiesta della difesa, il gip Anna Magelli ha disposto un incidente probatorio per il 17 dicembre 2019 per ascoltare la ragazza, mentre dal 9 dicembre 2019 saranno svolti accertamenti tecnici su cinque cellulari.

LEGGI ANCHE

Violentata da due cugini mentre un amico filma

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter