Studenti medie accompagnati per legge, basterà una liberatoria per evitarlo

Ieri in Senato presentati emendamenti "salva" mamme e papà

Studenti medie accompagnati per legge, basterà una liberatoria per evitarlo
01 Novembre 2017 ore 09:53

Una liberatoria firmata dai genitori basterà per evitare che mamme e papà debbano “prelevare” quotidianamente i figli a scuola. Anche alle medie. La diuscussione sul tema è avvenuta ieri in Senato.

Basterà una liberatoria?

In Senato, infatti, sono arrivate proposte bipartisan per risolvere il problema. Quale ? Ma quello sollevato nei giorni scorsi dal Ministro all’Istruzione Valeria Fedeli. Il Ministro infatti  aveva commentato la sentenza di Cassazione con cui una scuola e il Miur erano stati condannati per un incidente accaduto a un bambino fuori dalla scuola, mentre stava rientrando a casa da solo. E proprio a causa di quell’incidente e della sentenza della Cassazione che, a settembre, è stata diffusa la circolare nelle scuole.  Un diktat che prevedeva che fino ai 14 anni era vietato tornare a casa da soli da scuola. Ora forse la soluzione è vicina e si chiama liberatoria.

Gli emendamenti al decreto fiscale salvano mamme e papà

Il prevvedimento aveva sollevato un polverone ovunque. Impossibile quindi che il malumore e le oggettive difficoltà dei genitori passassero sotto silenzio. Ieri al senato sono stati presentate proposte bipartisan per trovare la quadratura del cerchio. Tra gli altri hanno presentato in Senato emendamenti al decreto fiscale il Pd e Mdp. Due gli emendamenti Dem a firma Francesca Puglisi e Andrea Marcucci . Nella proposta Marcucci i genitori possono autorizzare l’uscita autonoma degli under 14, sollevando la scuola dalla responsabilità. La proposta Puglisi, come quella di Mdp, prevede una apposita liberatoria. Si tratta di un tema, sottolinea la capogruppo Mdp Cecilia Guerra, “che andava risolto subito”, anche con un decreto ad hoc.

Anche il Ministro Fedeli appoggia l’iniziativa

“Abbiamo spinto noi perché fosse presentato l’emendamento” ha dichiarato la titolare del dicastero all’Istruzione. “Ciò utilizzando il decreto legge per risolvere la questione velocemente”.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve