Cronaca

Strage di alberi dopo il nubifragio

Ben 140 piante sono state abbattute in diverse località di Segrate.

Strage di alberi dopo il nubifragio
Cronaca Martesana, 24 Agosto 2018 ore 17:28

Il nubifragio del 12 agosto ha creato parecchi danni in città.

Conta dei danni dopo il nubifragio

Ammonta a 140 piante abbattute la conta dei danni dopo il nubifragio che si è abbattuto su Segrate il 12 agosto. Un evento atmosferico di rilievo che ha portato al crollo di molti alberi di diverso tipo in varie zone della città. Dopo gli immediati interventi di messa in sicurezza da parte dei volontari della Protezione civile e dei Vigili del fuoco, uno dei quali era anche rimasto ferito, nei giorni scorsi è intervenuta la società incaricata dal Comune.

Molte le specie colpite

Gli alberi colpiti sono di diverse specie tra Milano 2, Redecesio, Lavanderie, Cassanese, parco Alhambra e Centroparco. A farne le spese sono stati pini, pioppi, robinie, tigli, cedri, aceri, salici, olmi, peri e platani e ulivi.
Lunedì si sono tenuti gli interventi di potatura e rimozione dei pinetti abbattuti lungo la Cassanese e l'Amsa ha effettuato una pulizia straordinaria di rami e cartacce dei due tratti di pista ciclabile della stessa zona.
Da martedì la stradina sterrata del Centroparco nei pressi dell'anguriera è nuovamente percorribile.

Non verranno piantati di nuovo

Il forte vento ha abbattuto e piegato diversi pinetti che sono stati potati per evitare che invadessero la carreggiata. Verranno poi rimossi completamente ma non sostituiti per motivi di sicurezza, nonostante il dispiacere di alcuni segratesi che rimpiangono il verde, letteralmente spazzato via.
TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter