Non autoctoni

Stormo di ibis a Masate nei pressi di Cascina San Nabor

La loro presenza potrebbe rappresentare un problema per gli anfibi.

Stormo di ibis   a Masate nei pressi di Cascina San Nabor
Cronaca Trezzese, 05 Marzo 2021 ore 11:31

Uno stormo di ibis  stato segnalato nei giorni scorsi a Masate. La notizia non ha sollevato entusiasmi, anzi. Si tratta infatti di una specie invasiva e che potrebbe creare qualche problema

Ibis vicino a Cascina San Nabor

Uno stormo di ibis è stato avvistato nei giorni scorsi nei pressi di Cascina San Nabor. A segnalare la presenza dei volatili non autoctoni è stata una basianese. La presenza degli ibis non è stata accolta con soddisfazioni dai vertici del Pane, il Parco Agricolo Nord Est.

"Si tratta di una specie invasiava - ha spiegato il direttore del Parco Massimo Merati - E quindi la loro presenza non rappresenta una bella notizia. Siamo però in un'area al limite della loro diffusione che interessa maggiormente le aree fluviali come quelle del Ticino, ma si tratta di volatili che sono in diretta concorrenza con le specie autoctone e che possono causare problemi soprattutto agli anfibi. Al momento però la loro presenza non è preoccupante, ma ne prendiamo atto".