Cronaca

Stop moschea di Sesto, islamici fanno ricorso al Tar

La Giunta si è costituita in giudizio: l'udienza potrebbe tenersi già martedì

Stop moschea di Sesto, islamici fanno ricorso al Tar
Cronaca Sesto, 26 Ottobre 2017 ore 16:19

Stop alla grande moschea di Sesto San Giovanni, il Centro culturale islamico fa ricorso al Tar. Dalle parole ora si è passati ai fatti.

Il "no" alla moschea dell'Amministrazione di Centrodestra

Diversi i passaggi seguiti dalla nuova Amministrazione di Centrodestra guidata dal sindaco forzista Roberto Di Stefano, già subito dopo l'insediamento, che hanno portato alla partita conclusiva che si è giocata due settimane fa in Consiglio comunale. L'Aula, a maggioranza, aveva votato la decadenza del permesso di costruire legato alla moschea e al centro islamico che la comunità musulmana aveva intenzione di realizzare in via Luini.

Il ricorso del Centro culturale islamico

In Comune è stato depositato l'11 ottobre. Nel ricorso il Centro islamico sestese chiede al Tribunale amministrativo regionale l'annullamento di una serie di atti e provvedimenti presi dal Comune, a partire da luglio. Oltre all'accertamento della "insussistenza degli inadempimenti lamentati dal Municipio" e, in generale, dei "presupposti per la decadenza, la revoca e l'annullamento della convenzione".

I giudici si esprimeranno a giorni

L'Ufficio legale del Comune ha ipotizzato che il ricorso potrebbe già essere discusso nella giornata di martedì 31 ottobre. La Giunta, nella seduta di ieri, mercoledì, ha deciso di costituirsi in giudizio.

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter