Stop al dissesto idrogeologico in via Rocca a Trezzo

Stop al dissesto idrogeologico in via Rocca a Trezzo
Cronaca 11 Aprile 2017 ore 09:24

A causa della carenza delle condizioni di stabilità di alcuni tratti di via Rocca verso Cascina Portesana si è reso necessario un intervento urgente di consolidamento incentrato su due aree, una al confine con Cornate D'Adda e l'altro nei pressi di Cascina Portesana.

Tutto è cominciato dopo il sopralluogo di questo autunno dove i periti, incaricati dall’Amministrazione di redigere un’accurata relazione geologica, segnalavano che lungo la strada che collega Trezzo a Cornate d’Adda, a seguito delle copiose piogge fin lì cadute, si era nuovamente verificato un preoccupante fenomeno di dissesto idrogeologico, legato alla precaria stabilità dei pendii che discendono verso l’Adda.

Inizialmente i lavori si sono concentrati su un tratto di via per Cascina Portesana lungo una trentina di metri, compreso il rimodellamento della scarpata a monte, la formazione di nuova scogliera in massi ciclopici posata su fondazione in cemento armato, nonché il rifacimento del manto stradale.

Il secondo intervento, invece, ultimato in questi giorni e lungo circa 280 metri, fino al confine con Cornate d’Adda ha riguardato principalmente il rifacimento del manto stradale previa sistemazione della scarpata per evitare un ulteriore dissesto. Complessivamente i lavori sono costati oltre 215mila e 620 euro, suddivisi in oltre 75mila e 875 euro per il primo intervento e in qquasi 140mila per il secondo. In parte sono stati messi dalla Regione che ha dato un contributo di ben 183mila euro.

Le foto e l'articolo completo sul numero del giornale in edicola e on line nello sfoglibile per smartphone, tablet e pc da sabato 15 aprile.