Cologno Monzese

Spacciatore-pendolare usando il taxi: “Non mi controlla nessuno”

E invece il 43enne è finito in manette: sequestrati cocaina e un "tesoretto" in contanti

Spacciatore-pendolare usando il taxi: “Non mi controlla nessuno”
Martesana, 15 Maggio 2020 ore 17:41

Spacciatore-pendolare usando il taxi: “Non mi controlla nessuno” . E invece il 43enne è finito in manette: sequestrati cocaina e un “tesoretto” in contanti.

“Chi mai penserebbe di fermare un taxi…”. Questo il ragionamento che potrebbe aver fatto lo spacciatore arrestato nei giorni scorsi dalla Polizia Locale di Milano. Peccato che si sia sbagliato. A finire in manette con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti è stato un colognese di 43 anni, italiano di origini albanesi, sottoposto a perquisizione nel capoluogo, in piazzale Cuoco. L’uomo era appena sceso dal taxi che lo aveva portato da Cologno Monzese a Milano. Una modalità di trasporto che, secondo i ghisa, utilizzava quotidianamente per eludere i controlli stradali: addosso gli sono stati trovati tre involucri di cellophane con quasi 35 grammi di cocaina.

Perquisita anche la casa del pusher

Perquisita anche l’abitazione: rinvenuti altri 213 grammi di cocaina nascosti in un barattolo, 4.500 euro in contanti, tre cellulari e un bilancino di precisione. Tutto sequestrato.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia