Cronaca

Smottamento in un cantiere edile paura a Trezzo Le FOTO

Nel cuore della notte in via Sant'Ambrogio è crollato il muro di sostegno del corsello di manovra che porta ai box di due civici tagliando i tubi dei sottoservizi.

Smottamento in un cantiere edile paura a Trezzo Le FOTO
Cronaca 02 Novembre 2017 ore 07:00

Lo smottamento è avvenuto di notte e ha causato disagi per ore togliendo acqua, luce e gas a diverse famiglie.

Lo smottamento è avvenuto tra le vie Sant'Ambrogio e al Cimitero

L'episodio è avvenuto martedì verso le 20:30 circa in un cantiere edile sito tra le via Sant’Ambrogio e al Cimitero. In pratica si è verificato un rilevante smottamento. Ha causato il cedimento di un terrapieno e il successivo crollo di un muraglione di sostegno a un corsello appartenente ai civici 18 e 20 della stessa via Sant’Ambrogio. La frana ha portato alla perdita degli allacci delle utenze (acqua, energia elettrica e gas metano) che correvano come sottoservizi sotto il corsello.

Subito è scattato l'allarme

Immediatamente si è avvertito l’odore del metano. Così, richiesti dagli allarmati residenti, in tempi rapidissimi, sono quindi arrivati sul posto i pompieri del distaccamento di Dalmine, seguiti dai militari della locale stazione dei carabinieri, dal personale dell’Ufficio tecnico del Comune, dalla Polizia Locale e dallo stesso sindaco Danilo Villa. I dipendenti del Comune hanno chiamato le squadre di pronto intervento di Amiacque, Enel energia e Retipiù. La Locale ha invece convocato i volontari della Protezione civile. Si è quindi provveduto a recingere l’area da mettere in sicurezza a potenziale rischio di ulteriore crollo. 

Un rapido intervento di messa in sicurezza

Le squadre di emergenza dei gestori dei servizi si sono quindi messe al lavoro, sfruttando anche la luce emessa dalla torre faro delle "tute gialle". Con professionalità e celerità, mediante numerosi by pass e con il taglio del manto stradale di via Sant’Ambrogio effettuato con una scavatrice è stata bloccata l’ingente perdita ed eliminato il pericolo di esplosione. Le operazioni sono terminate alle 2.

Il giorno dopo il crollo

Nel corso della successiva mattinata il sindaco ha assistito alla perizia effettuata sul luogo dello smottamento insieme a un perito. Il sopralluogo, effettuato coi responsabili tecnici e con la proprietà del cantiere edile, ha cristallizzato lo stato di fatto e indicato le operazioni da compiersi per la messa in sicurezza e il ripristino dei luoghi, anche a ristoro delle proprietà confinanti coinvolte nel crollo. Oggi, quindi, giovedì, verrà attuato un senso unico alternato temporaneo in via Sant’Ambrogio in corrispondenza del cantiere, per permettere l’esecuzione di opere di protezione e consolidamento. Nei giorni futuri anche i veicoli dei residenti rimasti bloccate nei box saranno fatti uscire con l’ausilio di una gru.

4 foto Sfoglia la gallery