Cronaca

Sfrattati da casa, vanno in Comune con le valigie

Una famiglia marocchina, dopo lo sfratto, ha preteso l'assegnazione di un alloggio popolare, pur senza diritto

Sfrattati da casa, vanno in Comune con le valigie
Cronaca Martesana, 29 Giugno 2018 ore 14:07

Sfrattati da casa, vanno in Comune con le valigie pretendendo un alloggio popolare.

Dopo lo sfratto, in Comune con le valigie

Clamoroso a Pessano. Una famiglia marocchina, un uomo e due donne adulte, è arrivata al Municipio di via Roma pretendendo un alloggio popolare. I tre, reduci da uno sfratto, si sono presentati di fronte al vicesindaco Giuliana Di Rito armati di valigie chiedendo immediatamente l'assegnazione di una casa popolare.

Vicesindaco intrappolato

La famiglia nordafricana, pur senza alzare i toni, ha minacciato che, in caso di mancato intervento da parte dell'Amministrazione, non avrebbe abbandonato il palazzo del Comune. In quel momento la vicesindaco ha allertato la Polizia Locale. "Non è ammissibile che ci si presenti con questa arroganza - ha spiegato la Di Rito - Non rientrano fra le persone che hanno diritto a una casa".

La mediazione della Polizia

L'agente della Locale pessanese, Leonardo Boldi, ha quindi mediato con la famiglia. Li ha convinti a desistere prima che fosse necessario l'arrivo dei carabinieri. "Le regole ci sono, valgono per tutti e vanno rispettate" ha concluso la Di Rito quando, attorno alle 13, ha finalmente potuto abbandonare il proprio ufficio in tranquillità.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter