Cronaca
Trasporti

Settala, più corse degli autobus a partire da aprile

L'Amministrazione ha deciso di investire 30mila euro per prolungare la z409 fino a Premenugo

Settala, più corse degli autobus a partire da aprile
Cronaca Martesana, 24 Febbraio 2020 ore 07:33

Settala, più corse degli autobus a partire da aprile. L'Amministrazione ha messo sul piatto trentamila euro per prolungare il percorso della linea z409 di Autoguidovie.

Settala, aumentano le corse degli autobus

A partire dal 6 aprile, a meno di intoppi, i pendolari di Settala potranno contare su più corse. L'Amministrazione ha stanziato trentamila euro che serviranno per prolungare il percorso dello z409, l'autobus che attualmente collega Rodano con San Felice, transitando per la stazione ferroviaria di Limito. Il capolinea, grazie ai fondi settalesi, verrà spostato a Premenugo e, in alcuni casi, fino a Caleppio. "Pioltello è per molti settalesi lo snodo principale e abbiamo deciso di investire in quella direzione, tenendo conto che l'asse per San Donato ha corse già sufficientemente frequenti", ha spiegato l'assessore ai Trasporti Claudio Ferretti.

Attenzione agli orari di punta

Resteranno invariati gli orari dello z411 che collega San Donato, su cui gravita soprattutto Caleppio, alla stazione del Passante di Melzo, così come non cambierà la corsa delle 6.40 per Vignate. Verrà istituita una corsa di z409 con partenza da Caleppio alle 7.20 e potenziata la fascia di uscita dalle scuole con tre corse e dal lavoro con altre due. Sarà sempre garantita la coincidenza con lo z411 e, nei casi in cui non fosse possibile, l'autobus farà capolinea a Caleppio transitando prima per Settala.

Le parole dell'assessore

"Le corse verranno mantenute anche al termine delle lezioni scolastiche - ha aggiunto Ferretti - Se la sperimentazione non dovesse pagare in termine di utenza torneremo sui nostri passi. Crediamo si tratti di un servizio di cui i nostri cittadini avevano bisogno".

Torna alla home per le altre notizie di oggi

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter