Menu
Cerca
Completamente nudi

Sesso libero sulle rive del Brembo (e non solo)

Protagonisti due uomini, che nel primo pomeriggio di sabato scorso hanno pensato bene di concedersi "effusioni" al fiume. In piena vista.

Sesso libero sulle rive del Brembo (e non solo)
Cronaca 15 Maggio 2021 ore 12:17

Sesso in pieno giorno lungo un sentiero sterrato, nei pressi della riva del Brembo, a Canonica d’Adda. Come riporta Prima Treviglio i protagonisti sono due uomini che nel primo pomeriggio di sabato scorso hanno pensato bene di concedersi "effusioni" al fiume. In piena vista. E, una volta sorpresi, non hanno nemmeno fatto un cenno di scuse, ma si sono coperti con calma e quasi con fastidio. Ammiccando addirittura alla volta dei due “malcapitati”, una coppia della zona, che li aveva "interrotti".

Completamente nudi, sul sentiero del Brembo

“Lì per lì, quasi non credevo ai miei occhi – ha detto il giovane – Avevamo imboccato il sentiero, poco distante dalla riva del Brembo, in Comune di Canonica, quando ho sentito dei gemiti, ma non capivo da dove venissero. Poi, appena usciti da una piccola curva, ecco questi due: completamente nudi, uno sull’altro, al bordo della stradina. Improvvisamente uno dei due, accortosi di noi, si è alzato e ha gettato una maglietta all’altro, dicendogli di coprirsi, ma senza fretta. Lo stesso uomo poi ci ha guardati stranamente, facendo pure un sorrisino”.

Un fenomeno che va avanti da anni, lungo il Brembo

Quello raccontato dal ragazzo, però, è solo l’ultimo episodio di un fenomeno che va avanti da anni, senza interventi efficaci per limitarlo. In una terra di nessuno, quella del lungofiume e delle aree intorno, dove promiscuità sessuale, nudismo senza area autorizzata né protetta, e abbandono di rifiuti da parte di villeggianti improvvisati, la fanno da padroni.

“Capisco andare nel boschetto, nascondendosi alla vista, per consumare, non saranno né i primi né gli ultimi, ma così, in mezzo al sentiero, senza freni. È una cosa indecente, schifosa. A me non interessa nulla che siano gay o etero, non è questo il punto. Se non fossimo capitati noi, ma una famiglia con bambini? Erano le due e mezza del pomeriggio”.

Multe (poche) ma salate

Del resto, sebbene il reato sia stato depenalizzato, lasciarsi andare alla passione in luogo pubblico può costare caro. Multe se ne elevano poche, ma quando arrivano non sono per nulla “simboliche”: la sanzione per il reato di atti osceni in luogo pubblico, infatti, da un minimo di 5mila euro può arrivare fino a ben 30mila. Come capitato, in giro per il Nord Italia, anche a queste coppie di amanti…

.