Cronaca
Il fatto

Sequestra l'ex fidanzata e la minaccia con una chiave inglese. Arrestato un 32enne

A fronte delle minacce di morte la donna ha finto di assecondarlo per evitare di essere vittima della sua violenza.

Sequestra l'ex fidanzata e la minaccia con una chiave inglese. Arrestato un 32enne
Cronaca Martesana, 07 Ottobre 2021 ore 16:13

Ha minacciato e sequestrato l'ex fidanzata per convincerla a tornare insieme a lui. Dopo poche ore è stato individuato dai Carabinieri e arrestato. In manette con l'accusa di sequestro di persona e atti persecutori un 32enne residente a Sesto San Giovanni.

Sequestra l'ex fidanzata in un centro commerciale

La vicenda è iniziata ieri, mercoledì 6 ottobre 2021, intorno alle 17.30 presso il parcheggio del centro commerciale Galleria Borromeo di Peschiera Borromeo. La donna, 38 anni, si trovava a bordo della sua auto quando l'ex fidanzato le ha bloccato la strada utilizzando la sua autovettura. E' sceso dal veicolo e brandendo una chiave inglese l'ha minacciata per farsi aprire la portiera. Quindi è entrato nell'auto della donna costringendola a spostarsi sui sedili posteriori ed è fuggito a forte velocità.

Arrestato a Cinisello Balsamo

Alcuni avventori del centro commerciale si sono resi conto di quanto stava accadendo e hanno immediatamente chiamato il 112 fornendo i dati della targa del veicolo con cui il rapitore era scappato. Una segnalazione che si è rivelata fondamentale per le attività investigative dei Carabinieri della Stazione di Peschiera Borromeo che, in serata, sono riusciti a individuare la macchina in via Fulvio Testi. Quindi sono intervenuti mettendo le manette ai polsi del 32enne che non ha opposto resistenza.

La donna era terrorizzata, ma in buona salute

La vittima non ha avuto bisogno di cure mediche, ma ha raccontato che l'ex fidanzato l'ha sequestrata e portata in giro nelle campagne del Bergamasco. Le ha fatto spegnere il cellulare e poi l'ha minacciata di tornare insieme a lui. Temendo per la sua incolumità, la 38enne ha fatto finta di assecondarlo onde evitare che le minacce di morte potessero trasformarsi in violenze a suo danno.

L'uomo, pregiudicato, è stato portato in carcere a Monza.