Sempre più testimonial per dire "No" alla violenza sulle donne

Anche anche Emanuele Monti, presidente della commissione regionale Sanità e Politiche sociali, presterà il suo volto per la campagna.

Sempre più testimonial per dire "No" alla violenza sulle donne
Martesana, 23 Novembre 2018 ore 18:49

Aumentano i testimonial dell'iniziativa #NoiFermiamoL’Indifferenza per dire "NO" alla violenza sulle donne, promossa dal Comune di Cologno Monzese in partnership con Janssen Italia e Regione Lombardia.

"No" alla violenza sulla donne

L'iniziativa per promuovere una cultura di rispetto è stata lanciata questa mattina, venerdì. E al secondo anno e nel 2017 aveva visto il sindaco Angelo Rocchi e il presidente di Janssen Massimo Scaccabarozzi prestare la faccia come testimonial per una serie di manifesti pubblicitari contro la violenza di genere.

Un nuovo testimonial

Oggi a tale proposta si è aggiunto anche Emanuele Monti, presidente della commissione regionale Sanità e Politiche sociali. "Sono oltre 3 milioni le donne che hanno subito qualche forma di violenza negli ultimi anni in Italia - ha affermato - Un dato impressionante e l’indifferenza deve finire. Bisogna mettersi in discussione radicalmente e metterci la faccia davvero, per questo ho aderito".

Le donne vanno aiutate a denunciare

"Le donne vanno aiutate innanzitutto a sbloccarsi e a denunciare ogni tipo di violenza per avviare gli iter con le Forze dell’ordine e con gli sportelli di aiuto competenti - ha detto il sindaco Angelo Rocchi -  Speriamo ora che il progetto accolga nuovi uomini virtuosi e, perché no, che nascano nuove iniziative come questa".

Progetto Artemisia

E non poteva che nascere da Cologno una simile proposta, dove esiste da sei anni il progetto Artemisia, impegnato con uno sportello di ascolto e con interventi nelle scuole sia nelle prevenzione che nell'assistenza alle donne maltrattate.

"Un'azienda per le pari opportunità"

Scaccabarozzi ha sottolineato come da sempre Janssen, da sempre sponsor di Artemisia, così come di quest'ultima iniziativa, abbia a cuore tali temi. Nell'azienda le donne rappresentano il 45% dei dipendenti totali. Nell’area Ricerca e sviluppo sono il addirittura 70% e il 50% nel CdA.

Non un semplice slogan

"Sono orgogliosa di essere qui oggi soprattutto perché il progetto è nato un anno fa ma non era assolutamente scontato che sopravvivesse - ha concluso Dania Perego, assessora alle Pari Opportunità - Questo è successo grazie all’impegno concreto di tutti i promotori di #NoiFermiamoL’Indifferenza che ha fatto uscire la Campagna da un semplice slogan".

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.