Opera pubblica

Sempre più cremazioni, il cimitero di Trezzo si adegua

Nel giro di un mese, nelle tre croci del camposanto centrale di Trezzo sull'Adda l'Amministrazione ha eretto 192 loculi cinerari in materiale prefabbricato.

Sempre più cremazioni, il cimitero di Trezzo si adegua
Cronaca Trezzese, 23 Febbraio 2021 ore 12:24

Nel giro di un mese, utilizzando dei materiali prefabbricati, l'Amministrazione comunale ha realizzato 192 loculi cinerari. Il cimitero di Trezzo sull'Adda si adegua all'aumento delle richieste per le cremazioni delle salme.

Il cimitero di Trezzo realizza 192 loculi cinerari

Il cimitero centrale di Trezzo sull'Adda si è dotato di un nuovo servizio per venire incontro alle esigenze di chi decide di far cremare i propri cari. In tempi da record l'Amministrazione ha eretto quasi duecento nuovi loculi cinerari. Si tratta di spazi adibiti alla posa dell'urne e sono stati realizzati in materiale prefabbricato. Sono stati posti nei corridoi che si trovano lungo le croci del cimitero centrale, sfruttando gli ampi spazi che offre l'antica struttura monumentale.

Un nuovo servizio per un'esigenza crescente

L'assessore ai Lavori pubblici Danilo Villa ha spiegato che il lavoro si affianca a quello già in passato realizzato nel cimitero della frazione di Concesa. D'ora in avanti quindi i trezzesi potranno godere di un nuovo servizio funebre, dato che prima si poteva soltanto mettere l'urna all'interno della tomba del proprio caro. I nuovi vani a disposizione per i richiedenti sono molto ampi e permetteranno di posizionarne più di una. Secondo i dati sulle modalità di sepoltura condotte su scala nazionale dall’Istituto Utilitalia-Sefit, le cremazioni in Italia sono passate dalle 183.146 (28,93%) del 2018 alle 194.669 (31%) del 2019, mentre nel 2020 si dovrebbero attestare intorno alle 204 mila (32%). In futuro, molto probabilmente aumenteranno anche i templi crematori sparsi in Lombardia. La Regione ha infatti recentemente rivisto al rialzo il loro numero in base alle richieste di cremazioni, aumentate drasticamente nell'ultimo anno, anche a causa dell'emergenza pandemica in atto.

Il servizio completo sulla Gazzetta dell'Adda in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 19 febbraio 2021.