Cronaca

Segrate: la bomba è stata fatta brillare

Segrate: la bomba è stata fatta brillare
Cronaca 17 Settembre 2017 ore 07:50

Ore 6:45 i volontari della Protezione Civile unitamente agli agenti della polizia locale stanno presidiando le principali arterie stradali che saranno chiuse per garantire la sicurezza durante le operazioni di spostamento. Nel frattempo i cittadini stanno iniziando a lasciare le proprie abitazioni ( c'è una finestra di un'ora per concludere le operazioni di sgombero che dovranno essere effettuate entro le ore 8:00.).

Ore 7:00.  San Felice  stanno iniziando le operazioni di sgombero o meglio di evacuazione dei residenti. La protezione civile e la polizia locale sta dando le indicazioni per le entrate e le uscite. Nel frattempo stanno posizionando le transenne per chiudere la zona interna al raggio punto il raggio è di 400 metri. A San Felice la gente sta iniziando a uscire c'è anche chi ha la valigia.

Ore 8:00. Tutti i cittadini sono stati evacuati senza problemi anche se un paio di famiglie sono state accompagnate fuori dalla polizia locale e dalla protezione civile. Sul posto ci sono gli operatori del 118, i Vigili del fuoco, i carabinieri di San Donato, la Protezione civile, gli artificieri di Cremona, la Polizia Locale di Segrate e Peschiera e la Pollizia di Stato.

ore 9.00. Iniziate le operazioni per la messa in sicurezza della bomba

La bomba è stata ritrovata all'interno del cantiere della Rsa di via San Bovio all'inizio del quartiere San Felice. Intorno all'ordigno sono stati posizionati grandi manufatti di sabbia. La bomba pesa 500 libbre, circa 250 chilogrammi

ore 10.00. Proseguono le operazioni di spolettamento della bomba. A San Felice alcuni cittadini hanno tentato di passare il varco ma sono stati bloccati dalle Forze dell'ordine. Tra questi una persona che doveva recarsi al lavoro, una dottoressa e un ciclista. In molti hanno chiesto di lasciare l'auto e proseguire a piedi ma anche in questo caso non è stato dato il permesso. La viabilità è bloccata e le vie sono deserte.

Le operazioni di spolettamento sono concluse. Sono iniziati i preparativi per caricare la bomba e trasportarla nel terreno agricolo dove sarà fatta brillare.

Ore 11:00 La bomba è arrivata nel campo dove sarà fatta brillare.

Sono riaperte le strade e il varco per accedere e uscire da San Felice

ore 11:50 La bomba sta per essere interrata. L'ordigno sarà sepolta sotto sei metri di terra.

ore 12:55 La bomba è stata fatta brillare. L'operazione si è conclusa

Tra le persone bloccate dalle operazioni per il recupero della  bomba c'è anche Lea Rossini, 9 anni, che questa mattina doveva andare a un masterclass di violino a Monza. Dispiaciuto papà Enrico che ha ammesso di essersi dimenticato del blocco, ma che ha voluto ringraziare le Forze dell'ordine e i volontari per il loro operato.