Nuova apertura

Seconda Casa dell’acqua a Peschiera Borromeo

In questo periodo sarà importante rispettare il distanziamento in attesa del proprio turno ed evitare di toccare gli erogatori con le mani.

Seconda Casa dell’acqua a Peschiera Borromeo
Martesana, 06 Novembre 2020 ore 18:48

Una seconda Casa dell’acqua è stata attivata oggi, venerdì 6 novembre 2020, in piazza della Costituzione che si aggiunge a quella presente in via Matteotti.

Attiva una seconda Casa dell’acqua

E’ stata attivata oggi, 6 novembre 2020, per essere a disposizione di tutti i cittadini di Peschiera Borromeo, la nuova Casa dell’acqua di piazza della Costituzione. A causa della situazione legata all’emergenza sanitaria, Gruppo Cap, gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, e l’Amministrazione comunale hanno deciso di annullare l’inaugurazione, garantendo però l’avvio del servizio ai cittadini, che possono quindi recarsi alla nuova casetta e rifornirsi di acqua naturale e frizzante prelevata dall’acquedotto cittadino, sicura e controllata, ottima da bere. Dopo la struttura già esistente in via Matteotti, il paese si dota quindi di una nuova Casa dell’acqua, grazie alla collaborazione fra il Comune e Gruppo Cap. Identiche le modalità per usufruire del servizio: il prelievo di acqua naturale sarà libero e gratuito, mentre l’acqua frizzante è riservata ai soli residenti a Peschiera Borromeo, riconosciuti attraverso la carta Crs/Cns (tessera sanitaria). Ogni utente abilitato ha a disposizione 12 litri a settimana di acqua frizzante. In questo periodo sarà ancora più importante usare la Casa dell’acqua in maniera responsabile, rispettando il distanziamento in attesa del proprio turno ed evitando di toccare gli erogatori con le mani, a tutela della sicurezza di tutti.

Acqua controllata

“Su ognuna delle oltre 170 Case dell’acqua realizzate da Gruppo Cap vengono effettuati specifici controlli ogni mese su 40 parametri: una procedura rigorosa e sicura che ci ha portato a essere la prima azienda in Italia a ottenere la certificazione Iso 22000 per la sicurezza alimentare – ha detto il presidente e amministratore delegato di Gruppo Cap Alessandro Russo – A questi si aggiungono i controlli effettuati su pozzi e reti: oltre 25mila prelievi all’anno e quasi 730mila determinazioni analitiche portate a termine annualmente su diversi parametri chimici e microbiologici, che confermano che l’acqua del rubinetto è di ottima qualità, con una dose equilibrata di sali minerali e batteriologicamente pura”.
Le analisi, aggiornate mensilmente, di tutte le Case dell’acqua di Gruppo Cap sono a disposizione dei cittadini, che possono consultarle sul sito web aziendale gruppocap.it nella sezione Attività/Case dell’acqua o attraverso l’app Acca2O, scaricabile gratuitamente da Apple Store e Google Play. Ognistruttura eroga in media 1.500 litri al giorno che corrispondono a mille bottiglie di plastica da 1,5 litri, questo significa che ogni struttura consente di risparmiare ogni anno 365mila bottiglie, che equivalgono a 38 tir in meno sulle strade e a 12 tonnellate di Pet che non si devono produrre né smaltire.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia