Cronaca

Scritte anti Salvini e insulti alla festa della Lega di Brugherio

Raid vandalico notturno. Rubate anche le bandiere del partito.

Scritte anti Salvini e insulti alla festa della Lega di Brugherio
Cronaca Brugherio, 20 Luglio 2018 ore 11:51

Scritte anti Salvini e insulti. raid vandalico notturno nell'area feste di San Damiano dove è in corso in questi giorni la Festa della Lega.

Scritte anti Salvini

Alcuni vandali si sono introdotti nella notte nell'area che da due settimane ospita l'annuale raduno dei lumbard. Insulti contro il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, e anche contro il coordinatore cittadino della Lega di Monza, Federico Arena. Offese anche al movimento politico in generale accostato al fascismo.

Furto

Le scritte sono comparse sui teloni delle tendostrutture che ospitano l'evento (che si concluderà con le ultime due serate sabato e domenica), ma anche sui pavimenti. Inoltre sono sparite le bandiere del partito. Il raid vandalico è subito stato denunciato ai carabinieri.

"Atto preoccupante"

"Il raid vandalico contro la Lega, operato nella notte all'interno dell'area feste di San Damiano, è molto preoccupante - ha commentato il deputato lumbard Massimiliano Capitanio -  La violenza immotivata di certe scritte e il loro carattere minatorio rischiano di portarci indietro nel tempo, e sappiamo come negli anni Settanta alle parole seguissero i fatti. Oltre a esprimere la massima vicinanza alla sezione leghista di Brugherio, non posso non constatare come certe azioni siano la diretta conseguenza della campagna di odio e di mistificazione della realtà portata avanti da intellettuali, giornali e giornalisti della fu sinistra. Mi auguro una condanna unanime e trasversale dell'episodio".

"Non ci fermiamo"

"Domenica una busta contente proiettili inviata alla nostra sezione di Varese, questa notte una serie di scritte spay ad imbrattare gli spazi del sito della nostra festa di Brughiero - ha aggiunto l'onorevole Paolo Grimoldi - Da mesi le sedi cittadine del nostro movimento, in tutta la Lombardia ma soprattutto in Brianza e nel milanese, vengono regolarmente prese di mira: insulti, minacce, persino atti vandalici. Una violenza politica e verbale che aumenta e preoccupa, ma se credono di fermarci così, con gli insulti e le minacce, perdono tempo: la nostra battaglia va avanti. Intanto massima solidarietà ai nostri militanti di Brugherio: non saranno due scritte spray dei soliti idioti a rovinare una festa bellissima e ben organizzata, andiamo avanti".

Torna alla home page per le altre notizie del giorno

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter