Agiva con inaudita violenza

Scippava donne anziane: arrestato dai Carabinieri

In manette un 44enne tunisino: le sue vittime preferite erano le ultra novantenni.

Scippava donne anziane: arrestato dai Carabinieri
13 Agosto 2020 ore 12:19

Si era reso autore di diversi scippi ai  danni di donne anziane. Ma la sua carriera criminale è finita anzi tempo. I Carabinieri di Sesto San Giovanni hanno messo le manette ai polsi di un 44enne  tunisino.

Scippava ultra novantenni

L’arresto è avvenuto ieri, mercoledì 12 agosto 2020, a seguito delle indagini dell’Arma scaturite da diverse denunce  raccolte presso la Stazione  di via Pirandello guidata dal maresciallo Massimo Pesce. Da circa un mese il tunisino, domiciliato in città,  si era reso responsabile di vari furti ai danni di donne anziane. Le sue vittime preferite erano le ultranovantenni. Quando queste rientravano a casa, lui le colpiva con violenza strappando loro dal collo catenine e collane, incurante dei danni che provocava.

Fondamentali le videocamere

A seguito delle denunce, i Carabinieri hanno avviato una rapida indagine e grazie alle videocamere si sicurezza hanno ricostruito il modus operandi del criminale. Quindi hanno messo in campo una serie di servizi mirati simulati che hanno portato all’identificazione del 44enne. L’arresto è avvenuto a seguito dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Monza. I militari hanno anche diffuso la foto segnaletica dell’individuo, con l’intento di convincere altre eventuali vittime a presentarsi in Comando per sporgere denuncia. Attualmente lo scippatore si trova in carcere a Monza a disposizione dell’autorità giudiziaria.

L’assessore regionale alla Sicurezza: “Ora basta”

“La delinquenza extracomunitaria, in particolar modo quella compiuta da irregolari, ormai la fa da padrona – ha commentato l’assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato – Se non dovessero bastare i continui arresti per capirlo è sufficiente guardare le presenze nel carcere di San Vittore: su 868 detenuti, 564 (il 65%) sono stranieri. Di fronte a questi numeri e ai continui arresti ribadisco la necessità di intervenire in maniera concreta, magari iniziando con un rigoroso piano di rimpatri”.

TORNA ALLA HOME. 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia