Sciopero dei mezzi 24 luglio, a rischio anche i treni

Le modalità di astensione variano da provincia a provincia.

Sciopero dei mezzi 24 luglio, a rischio anche i treni
23 Luglio 2019 ore 14:44

Sciopero dei mezzi 24 luglio: domani, mercoledì, sarà una giornata di disagi. E' in programma infatti lo sciopero nazionale del trasporto ferroviario che interessa il personale delle infrastrutture ferroviarie Rete Ferroviaria Italiana (RFI) dalle 9 alle 17 e Ferrovie Nord dalle ore 9 alle ore 13. Pur non interessando il personale Trenord, lo sciopero potrà causare ritardi, limitazioni e cancellazioni per le corse regionali, suburbane e a lunga percorrenza e il servizio Malpensa Express.

Sciopero dei mezzi 24 luglio

Non sono coinvolte le fasce orarie di garanzia.  Trenord inoltre fa sapere che “circoleranno autobus sostitutivi senza fermate intermedie per le eventuali corse non effettuate tra Milano Cadorna (in partenza da via Paleocapa, 1) e Malpensa Aeroporto e tra Malpensa Aeroporto e Stabio. Per la Lunga Percorrenza saranno garantite le corse indicate sul sito di Trenord al link http://www.trenord.it/it/assistenza/treni-in-caso-di-sciopero.aspx Informazioni sull’andamento della circolazione saranno comunicate sull’App Trenord e nelle stazioni, tramite i monitor e gli annunci sonori”.

Fermi anche i bus

Manifestazione dei sindacati

In occasione dello sciopero generale nazionale dei trasporti pubblici, proclamato da Filt Cgil, Fit Cisl,  Uiltrasporti, i sindacati di categoria lombardi organizzano quindi per mercoledì 24 luglio, dalle 10 alle 13 davanti alla Prefettura si Milano, un presidio a sostegno della vertenza aperta con governo e Regione Lombardia. In piazza con Filt, Fit e Uiltrasporti manifesteranno i lavoratori del trasporto pubblico locale, ferroviario, merci e logistica, marittimo e i porti, autostrade, taxi, autonoleggio.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI