Salvini tra gli ultrà milanisti: abbraccio col capo nei guai per droga

E' diventato un caso politico la stretta di mano tra il ministro e Luca Lucci

Salvini tra gli ultrà milanisti: abbraccio col capo nei guai per droga
Sesto, 17 Dicembre 2018 ore 09:46

Salvini tra gli ultrà milanisti: abbraccio col capo nei guai per droga. E’ diventato un caso politico la stretta di mano tra il ministro e Luca Lucci, che nelle scorse settimane ha patteggiato un anno e mezzo di pena.

Salvini alla festa della Curva Sud

salvini lucci droga sesto san giovanni
Il ministro Salvini mentre parla con Luca Lucci, all’Arena Civica di Milano (foto Ansa)

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini, ieri, domenica, ha partecipato alla festa per il 50esimo anniversario della Curva Sud Milano. E all’Arena Civica, tra i 5mila tifosi rossoneri presenti, quella stretta di mano calorosa a centro campo con Lucci è stata notata da molti.

L’abbraccio con Luca Lucci

Ma chi è Luca Lucci? Il 37enne venne arrestato dalla Polizia di Stato lo scorso giugno nell’ambito di una vasta operazione antidroga. Nel corso delle indagini, il Commissariato di Milano Centro della Polizia di Stato aveva sequestrato in tutto 600 chilogrammi di stupefacente, tra hashish, marijuana e cocaina. Tra gli arrestati c’era proprio Luca Lucci, capo ultrà della Curva Sud del Milan, che a settembre ha patteggiato una pena di un anno e sei mesi. Come location per ricevere e “stoccare” le consegne di droga aveva scelto la sede del Clan 1899, in via Sacco e Vanzetti, a Sesto San Giovanni. A essere smantellata era stata una banda italo-albanese, a seguito di una lunga indagine fatta di appostamenti e intercettazioni telefoniche e ambientali. Nei filmati finiti agli atti compariva anche Lucci, mentre attendeva al centro del piazzale di via Sacco e Vanzetti l’arrivo dello stupefacente, importato dai Balcani, dalla Spagna e dal Sud America.

“Io, indagato tra gli indagati”

“Questi tifosi sono persone per bene, pacifiche, tranquille – ha commentato a caldo il ministro, all’Ansa, anche a chi gli faceva notare la presenza tra i tifosi di personaggi con problemi con la giustizia, più o meno recenti – Loro portano colore con un coro, un tamburo, una bandiera. La violenza poi è un’altra cosa. Ci sono diversi indagati nella Curva del Milan? Io stesso sono indagato. Sono un indagato in mezzo ad altri indagati”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia