Ritrovato il ragazzo scomparso da Segrate

I carabinieri sono riusciti a rintracciarlo localizzando il cellulare.

Ritrovato il ragazzo scomparso da Segrate
24 Luglio 2019 ore 13:59

E’ stato ritrovato dalle Forze dell’ordine Alessandro Tursi, il 26enne scomparso da Segrate lunedì 22 luglio 2019. A darne l’annuncio il fratello che aveva lanciato l’appello sui social.

Alessandro ritrovato dai carabinieri

Alessandro Tursi, 26enne di Segrate scomparso lunedì 22 luglio 2019, è stato rintracciato dai carabinieri. A darne l’annuncio sui social è stato il fratello Giuseppe, lo stesso che aveva chiesto aiuto per individuarlo. Già ieri, intorno a mezzanotte, il segratese aveva scritto: “Ringraziando davvero di cuore tutti voi per la solidarietà e per l’aiuto datomi nella ricerca di mio fratello, vi comunico che è stato rintracciato poco fa dalle Forze dell’ordine. Hanno localizzato il suo cellulare e domani (oggi, mercoledì 24 luglio 2019, ndr) andremo in caserma per i dettagli, fiduciosi che il telefono sia con lui e che sia tutto ok”. Poco prima Giuseppe aveva chiesto, su indicazione dei carabinieri, di non chiamare più al numero di telefono del fratello.

La conferma un’ora fa

Circa un’ora fa è arrivata la conferma. “Mio fratello è stato ritrovato e sta bene – ha scritto Giuseppe – Ringrazio ancora tutti per l’aiuto e l’impegno dimostrato”. Alessandro era stato visto l’ultima volta intorno alle 9 a una fermata degli autobus lungo la Cassanese, poi non era più stato possibile contattarlo perché il cellulare risultava spento. Il fratello aveva quindi fornito una sua foto e una descrizione degli abiti indossati indicando che sarebbe andato verso Milano e chiedendo a tutti di condividere, cosa che in centinaia hanno fatto.

LEGGI ANCHE

Ragazzo scomparso da ieri, l’appello del fratello

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia