Rischio Salmonella per croissant Bauli, escherichia coli nella formaggella brianzola

Avviso di richiamo di un lotto. Se avete in casa il prodotto non consumatelo.

Rischio Salmonella per croissant Bauli, escherichia coli nella formaggella brianzola
04 Ottobre 2018 ore 09:36

Rischio Salmonella: ritirato un lotto di croissant Bauli. Si tratta delle confezioni da 300 grammi a lievitazione naturale con crema al latte.

Rischio salmonella ed escherichia coli

Il Ministero della Salute ha pubblicato ieri, mercoledì 3 ottobre, un avviso di richiamo di un lotto di croissant a lievitazione naturale con crema al latte della Bauli per rischio microbiologico. In particolare, si legge nel comunicato, nel prodotto in questione è stata rilevata la presenza di salmonella.

Il lotto richiamato

Attenzione quindi se avete in casa le confezioni da 300 grammi (6 x 50 gr) con il numero di lotto LA8312BR e scadenza 30 novembre. Le confezioni a rischio sono state prodotte da Bauli Spa nello stabilimento di via Verdi 31, a Castel D’Azzano, in provincia di Verona, come racconta anche il nostro portale VeronaSettegiorni.it.

A scopo precauzionale il Ministero della Salute invita a non consumare il prodotto e a restituirlo al punto vendita dove è stato acquistato. Nessun rischio invece per gli altri prodotti Bauli non menzionati nell’avviso.

Attenti anche al formaggio

Rischio microbiologico, questa volta per Escherichia Coli, nella formagella a marchio Società Agricola F.lli Pontirelativo al prodotto.  Anche per questo prodotto venduto in pezzi da 2,5 chili, con il numero di lotto 06-28/08/2018 e la data di scadenza 29/10/2018.

Il latticino richiamato è stato prodotto dall’azienda Agricola F.lli Ponti nello stabilimento di via Delle Industrie n 7, a Nova Milanese.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia