Rinviato a giudizio il vicesindaco di Cassano

Rinviato a giudizio il vicesindaco di Cassano
19 Gennaio 2017 ore 11:25

Il vicesindaco di Cassano d’Adda Vittorio Caglio è stato rinviato a giudizio nell’udienza preliminare che si è tenuta mercoledì.

La vicenda giudiziaria riguarda i fatti che risalgono al settembre del 2013, quando il bar Ananasso era stato sfrattato dall’area del Pignone.

Gli imputati per abuso d’ufficio sono Caglio (anche di falso ideologico), i funzionari comunali Luigi Villa e Marco Galbusera, mentre a Laurent Colombo, presidente della società Enjoy Tribe che ai quei tempi gestiva l’area, è stato contestato il reato di estorsione continuata.

L’Amministrazione si è sempre dichiarata serena in merito alla questione, confidando che il procedimento giudiziario evidenzi l’estraneità di Caglio e dei dipendenti comunali.

L’opposizione da tempo chiede le dimissioni del vicesindaco.

Tutti i dettagli nella prossima edizione del giornale in edicola e sul nostro portale web, nella versione sfogliabile online per smarphone, tablet e pc.


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia