Cronaca
Pantigliate

Ridotta in schiavitù dal compagno per anni

I Carabinieri di Peschiera hanno salvato una 24enne e suo figlio dall'aguzzino.

Ridotta in schiavitù dal compagno per anni
Cronaca Melzese, 06 Giugno 2020 ore 10:00

Ridotta in schiavitù e picchiata dal compagno per cinque anni prima di essere portata in salvo dai militari dell'Arma che hanno posto fine al suo incubo.

Ridotta in schiavitù dal compagno

Un incubo durato cinque anni al quale hanno messo fine i Carabinieri di Peschiera. Una 24enne residente con il compagno e il figlioletto a Pantigliate è stata ridotta in schiavitù, maltrattata e picchiata per tutta la durata della convivenza. Ormai era talmente succube del suo aguzzino da non tentare neanche di salvarsi finché, nella notte di domenica 31 maggio 2020, esasperata dall'ennesimo pestaggio ha chiesto aiuto alla madre. La donna, originaria dell’Ecuador, aveva conosciuto un connazionale che l'aveva teneramente corteggiata per poi trasformarsi in un mostro: non poteva uscire, vedere o parlare con nessuno. Doveva solo fare quello che diceva lui e quando lo voleva, dallo scegliere i suoi abiti all’obbligarla a consumare un rapporto sessuale. Ora, grazie ai Carabinieri di Peschiera, potrà cercare di rifarsi una vita. Il suo carceriere è stato arrestato e si trova nel carcere di San Vittore. Dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

Tutti i dettagli sul numero della Gazzetta della Martesana in edicola e online da sabato 6 giugno 2020.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter