Dopo la neve il ghiaccio

Residenti di Melzo intrappolati nel ghiaccio: "Qualcuno deve rispondere dei disagi provocati"

Situazioni di disagio segnalate in diverse vie della città. Spiccano le lamentele dei residenti di via Gavazzi e di coloro che si recano all'ospedale.

Residenti di Melzo intrappolati nel ghiaccio: "Qualcuno deve rispondere dei disagi provocati"
Cronaca Melzese, 29 Dicembre 2020 ore 11:34

Il giorno dopo la nevicata che ha paralizzato la Martesana e non solo, oltre alla neve non si sciolgono nemmeno le proteste. Anzi, passata l'emergenza i cittadini battono i pugni chiedendo interventi efficaci. E' quanto sta accadendo a Melzo dove diversi residenti lamentano lo stato delle strade.

Ecco una Gallery fotografica delle immagini delle varie vie e della situazione riscontrata dai melzesi già nella giornata di ieri lunedì 28 dicembre 2020.

20 foto Sfoglia la gallery

 

Intrappolati nel ghiaccio

Tra le tante segnalazioni giunte in redazione, a titolo esemplificativo abbiamo scelto quanto lamentato dai residenti di viale Gavazzi, letteralmente intrappolati nel ghiaccio.

Stamattina ci siamo svegliati con la strada che era completamente rivestita da una lamina dii ghiaccio. Come se non bastasse, gli spazzaneve che sono passati in tarda serata hanno creato cumuli di neve congelata di fronte ai nostri passi carrabili e ai lati delle auto parcheggiate.

hanno segnalato alla redazione, con tanto di foto a testimoniare la situazione.

6 foto Sfoglia la gallery

Interventi insufficienti e tardivi

In particolare da più parti è stata lamentata la tardività degli interventi. Non solo molte vie non sono state pulite, ma anche il passaggio dello spargisale è avvenuto solo in tarda serata quando le temperature si erano già abbassate e la neve era già ghiacciata. Con la conseguenza che il sale non ha sortito alcun effetto.

Abbiamo provato a chiamare gli uffici comunali, la Polizia Locale e persino i vari amministratori, ma senza ottenere risultato. Penso che sia inconcepibile che chi fa questo mestiere non sappia come sia inutile spargere il sale quando ormai c'è il ghiaccio. Non possiamo uscire dalla nostre case senza correre il rischio di romperci l'osso del collo. Mi auguro che chi ha sbagliato paghi per i disservizi di questi giorni.

Pulizia sino tarda notte

Per dovere di cronaca è giusto segnalare come le azioni di pulizia e rimozione della neve siano andate avanti sino a tarda serata, concentrandosi in particolare sulle vie  principali. Dal Comune hanno fatto sapere che oltre 450  quintali di sale sono stati sparsi nelle varie zone della città.

 

3 foto Sfoglia la gallery

Disagi all'ospedale

Se tanti residenti di diverse vie hanno condiviso gli stessi disagi, a far davvero arrabbiare è stata la scarsa attenzione per via Volontari del sangue, ossia la strada di accesso all'ospedale. Stamattina, infatti, coloro che si sono dovuti recare al nosocomio si sono trovati costretti a fare lo slalom tra le auto parcheggiate in mezzo alla strada visto che gli stalli di sosta erano occupati dalla neve spalata dagli spazzaneve. Problemi anche per chi percorreva i marciapiedi o le strisce pedonali, completamente coperte da lastre di ghiaccio.

Gli interventi di pulizia di ieri. 

TORNA ALLA HOME.