Cronaca
criminalità

Rapinavano minorenni armati di coltello e pistola

I fatti risalgono all'estate: tra luglio e agosto tre rapine nei parchi pubblici sempre con vittime minorenni. Nei guai un 20enne residente a Brembate e un complice 17enne.

Rapinavano minorenni armati di coltello e pistola
Cronaca Isola, 29 Settembre 2020 ore 14:58

Rapinavano minorenni armati di coltello e pistola. Nei guai un ventenne di Brembate e un complice minorenne.

Minacciavano minorenni con coltello e pistola

Questa mattina, martedì 29 settembre 2020,  i Carabinieri del Comando Provinciale di Bergamo hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di B.I.D., 20enne di Brembate  di origine senegalese, a conclusione delle indagini condotte dalla Compagnia di Treviglio e della Stazione di Osio Sotto su una serie di rapine compiute tra i mesi di luglio e agosto nei parchi pubblici di Osio Sotto e Osio Sopra nei confronti di minori minacciati di morte con una pistola e un coltello.

Tre rapine tra Osio Sotto e Osio Sopra

L’arrestato è indagato insieme ad un complice 17enne senegalese per tre rapine. In particolare una rapina commessa in un parco di Osio Sotto il 16 luglio dal minorenne, in danno di 2 ragazzi, un 23enne e un minorenne di Boltiere (BG) minacciati con un coltello e costretti a
seguirlo in luogo appartato per consegnare ciò che avevano, denaro contante per 155 euro; una rapina in un parco di Osio Sopra il 9 agosto nei confronti di un minorenne di 14 anni proveniente da Dalmine, fermato mentre tornava a casa in bicicletta e minacciato di morte con
una pistola, per asportargli un telefono cellulare e una banconota da 10 euro e una rapina il 13 agosto in un altro parco di Osio Sopra, ai danni di tre minorenni del posto, costretti sotto la minaccia di una pistola a seguire i rapinatori in una stradina buia ed appartata
per consegnare i pochi euro che avevano in tasca.

B.I.D è stato condotto al carcere di via Monte Gleno a Bergamo, dove rimane a disposizione dei magistrati per l’interrogatorio di garanzia. Il minorenne, già individuato, al momento è irreperibile in Italia.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE

Seguici sui nostri canali