Cronaca
Ordinanza di custodia

Rapinarono un pendolare sul treno: tre minorenni finiscono in carcere

I baby malviventi di 14 e 15 anni avevano derubato un 19enne all'altezza della stazione di Melzo.

Rapinarono un pendolare sul treno: tre minorenni finiscono in carcere
Cronaca Melzese, 26 Novembre 2021 ore 14:47

Rapinarono un pendolare sul treno: tre minorenni finiscono in carcere. I baby malviventi di 14 e 15 anni avevano derubato un 19enne all'altezza della stazione di Melzo.

Rapina sul treno: tre minorenni arrestati dai Carabinieri

Nella mattina di ieri, giovedì 25 novembre 2021, a Pioltello e a Bussero, i Carabinieri della caserma di Gorgonzola, supportati dai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pioltello, hanno dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di rapina aggravata in concorso emessa dal Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale per i minorenni di Milano nei confronti di tre minorenni di 14 e 15 anni, tutti incensurati.

L’indagine è stata avviata il 15 novembre 2021, quando a seguito di una rapina aggravata commessa da un gruppo di giovani ai danni di un 19enne, perpetrata a bordo di un treno, era stato arrestato in flagranza di reato un 18enne egiziano. Le successive attività investigative hanno consentito di identificare i complici, poi riconosciuti dalla vittima in sede di identificazione fotografica, nonché di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a loro carico.

Le indagini della caserma di Gorgonzola e del Norm di Pioltello

Gli accertamenti svolti hanno consentito di ricostruire che i malviventi, agendo in gruppo dopo aver avvicinato la vittima e sotto la minaccia di un coltello, si erano fatti consegnare il telefono cellulare, le carte di credito, denaro contante e altri effetti personali, per poi dileguarsi a piedi. Gli arrestati sono stati tradotti presso l’Istituto penale per Minorenni Cesare Beccaria di Milano, come disposto dall’Autorità giudiziaria.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter