Cronaca
Bussero

Rapinano dello smartphone un sedicenne, acciuffati dai Carabinieri

I due giovani non hanno esitato a colpire violentemente alle gambe il minorenne, che si rifiutava di consegnare il telefono, con un corpo contundente facendolo cadere a terra.

Rapinano dello smartphone un sedicenne, acciuffati dai Carabinieri
Cronaca Martesana, 19 Maggio 2020 ore 14:17

Sono stati acciuffati dai Carabinieri nel giro di poche ore i due ventiduenni di Bussero che nella serata di domenica hanno rapinato un minorenne. Quest'ultimo, un sedicenne sempre di Bussero, è stato sorpreso dai due malviventi mentre stava rientrando a casa con alcuni coetanei.

La rapina

"Dacci lo smartphone" era stata la minaccia dei rapinatori, che non hanno precedenti penali. Il ragazzino si era rifiutato e così uno dei due lo ha colpito alle gambe con un cilindro idraulico, facendolo cadere a terra. Quindi insieme gli hanno rubato il telefonino e sono fuggiti a bordo di una utilitaria.

L'arresto

Il ragazzino, una volta rincasato, ha raccontato tutto ai genitori che hanno immediatamente avvisato i carabinieri della stazione di Cassina de' Pecchi. Nella giornata di lunedì 18 maggio 2020 i militari li hanno identificati e raggiunti. A seguito di una perquisizione li hanno trovati in possesso di due cilindri idraulici, gli oggetti contundenti di cui si erano serviti per mettere a segno il colpo, e dello smartphone del sedicenne. Quest'ultimo è stato restituito ai legittimi proprietari. Per i due giovani è scattata la denuncia a piede libero con l'accusa di rapina.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter