Cronaca
Incredibile

Rapina una banca, poi va a farsi l'aperitivo al bar

I Carabinieri hanno rintracciato e denunciato il malvivente "assetato" entrato in azione a Cologno Monzese.

Rapina una banca, poi va a farsi l'aperitivo al bar
Cronaca Martesana, 08 Settembre 2022 ore 15:10

Rapina una banca, poi va a farsi l'aperitivo al bar. I Carabinieri hanno rintracciato e denunciato il malvivente "assetato" entrato in azione a Cologno Monzese.

La rapina in banca, poi l'aperitivo...

Ha dell'incredibile la vicenda andata in scena a San Maurizio al Lambro nella mattinata di martedì 6 settembre 2022. Il tutto ha avuto inizio quando un 48enne colognese, italiano, ha fatto irruzione all'interno della filiale della Bcc Milano di via Cesare Battisti. Erano circa le 11, quando è entrato con il volto coperto da una mascherina e con un taglierino, che ha usato per minacciare il cassiere. Dopo essersi fatto consegnare circa 1.100 euro, è fuggito a piedi. Ma non ha fatto molta strada: è infatti entrato in un bar vicino per bere qualcosa. Una mossa pare studiata per attendere che i Carabinieri sopraggiunti sul posto dopo la chiamata al 112 se ne andassero. Un piano che forse ha funzionato all'inizio, ma che è poi naufragato nell'arco di 24 ore.

Le immagini della videosorveglianza hanno incastrato il malvivente "assetato"

Analizzando le immagini dei sistemi di videosorveglianza della zona, i militari hanno visto come il malvivente si fosse intrufolato nell'esercizio vicino dopo aver messo a segno il colpo. Proseguendo con le indagini e una volta appurato che il consumatore in questione fosse proprio il bandito, i militari si sono presentati alla porta di casa del colognese. Solo che non lo hanno trovato: ad aprire è stato il padre, che ha spiegato ai Carabinieri come il figlio (col senno di poi dopo la rapina e l'aperitivo) fosse andato dalla madre, che vive nella Bergamasca. Ieri, mercoledì 7 settembre, è arrivata la fine per il 48enne: tornato nella sua abitazione (forse perché ormai messo alle strette) ha trovato ad attenderlo proprio i militari. A seguito della perquisizione sono stati rinvenuti poco più di 1.000 euro (la restante parte del bottino forse se l'è bevuta...), l'abbigliamento usato per il colpo e pure l'arma bianca utilizzata durante l'irruzione alla Bcc. E' stato quindi denunciato a piede libero per rapina aggravata.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter