Cronaca

Rapina finita nel sangue, arrestato uno degli aggressori

È accusato di aver partecipato alla rapina sfociata in aggressione e mortale a colpi di pistola ai danni di un connazionale per presunti motivi legati allo spaccio di droga, all'interno del bar "Coconut" di Cortenuova.

Rapina finita nel sangue, arrestato uno degli aggressori
Cronaca Sesto, 31 Luglio 2018 ore 12:32

Rapina finita nel sangue, arrestato uno degli aggressori. Un 49 enne marocchino è finito in manette per concorso in omicidio, rapina aggravata e porto abusivo di armi e droga, a Cinisello Balsamo.

Rapina finita nel sangue

È accusato di aver partecipato alla rapina sfociata in aggressione e mortale a colpi di pistola ai danni di un connazionale, per presunti motivi legati allo spaccio di droga, nel bar “Coconut” di Cortenuova in provincia di Bergamo, il 12 gennaio del 2013. Hamadi Oussali, domiciliato a Lissone, nullafacente con precedenti per droga, era sfuggito all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Bergamo a suo carico nell’ottobre 2013. In quella circostanza, inoltre, furono arrestati altri tre pregiudicati, due italiani ed uno albanese. Oussali è stato catturato dai carabinieri di Cinisello Balsamo dopo essere stati fermato per un controllo stradale. Arrestato per concorso in omicidio, rapina aggravata e porto abusivo di armi e droga a Cinisello Balsamo, è stato rinchiuso nel carcere di Monza.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter