Cronaca

Rapina all'Iper, dopo l'arresto si ferisce le braccia con una bottiglia

Dopo il fermo si è auto inflitto dei tagli con una chiave e una bottiglia di vetro.

Rapina all'Iper, dopo l'arresto si ferisce le braccia con una bottiglia
Cronaca 28 Dicembre 2018 ore 09:34

Rapina all’Iper: clandestino  aggredisce le guardie e poi si auto infligge dei tagli con una chiave e una bottiglia. Momenti di panico ieri sera intorno alle 22 al supermercato di Brembate, quando un extracomunitario, dopo aver rubato degli alcolici e dei dolci dal negozio, ha aggredito due addetti alla vigilanza privata intervenuti per fermarlo.

Identificato tramite impronte

Lo straniero è stato identificato  tramite impronte digitali: è un 24enne algerino   irregolare e colpito da ordine di espulsione emesso a suo carico alcuni mesi fa dal Questore di Bergamo. Dopo aver asportato alcune bottiglie di alcolici ed alimenti vari, tra cui anche dolciumi, ed averli nascosti sulla propria persona, ha cercato di guadagnare la fuga dopo aver superato le casse. Intervenuti prontamente due vigilantes, l’uomo li avrebbe aggrediti e minacciati arrivando tra l’altro ad auto infliggersi sulle braccia, sul corpo e sulla testa, delle lesioni, usando un paio di chiavi ed una bottiglia di vetro. L’accusa è di rapina impropria, resterà in caserma a Treviglio fino all’udienza per direttissima prevista per stamani.

TORNA ALLA HOME