Cronaca
Il progetto

Ragazzini provocano un incendio con i petardi, il Comune di Vimodrone chiuderà il "vialetto delle bravate"

L'ultimo episodio di vandalismo avvenuto a ridosso del Municipio (a prendere fuoco è stato un serbatoio) potrebbe accelerare l'iter per la posa di un cancello

Ragazzini provocano un incendio con i petardi, il Comune di Vimodrone chiuderà il "vialetto delle bravate"
Cronaca Martesana, 09 Gennaio 2023 ore 10:46

Un petardo lanciato nei giorni scorsi da un gruppetto di ragazzini (questa è l'ipotesi) al di là della recinzione aveva provocato un incendio, sciogliendo la guaina che rivestiva un serbatoio dell'acqua del Comune di Vimodrone a ridosso delle abitazioni. Ora l'Amministrazione sta pensando di correre ai ripari, tagliando alla radice il problema.

Un cancello "anti-bravate"

Come? Chiudendo al transito il vialetto pedonale che collega via Battisti (dove si trova l'ingresso principale del Municipio) al parcheggio retrostante di via 11 Febbraio, dove si trova la biblioteca civica. Proprio su questo camminamento si affaccia la cisterna andata a fuoco lo scorso weekend, che aveva reso necessario l'intervento sul posto dei pompieri, del sindaco Dario Veneroni e dell'Ufficio tecnico. Un progetto su cui il Comune sta riflettendo da tempo e che ora, alla luce dell'ultimo episodio in ordine di tempo, potrebbe subire un'accelerazione.

Il Comune ha rischiato di allagarsi

A seguito dell'incendio, domato dai pompieri, il personale del Municipio era dovuto intervenire per spegnere il macchinario, che andato in tilt per il rogo rischiava di mandare sott'acqua il Comune. Insomma, a danno si sarebbe potuto sommare altro danno. Anche maggiore. Intanto la Polizia Locale sta visionando i filmati delle telecamere di videosorveglianza per cercare di risalire agli autori della "bravata".

Addio atti vandalici grazie a una recinzione

Anche alla luce di altri fatti avvenuti recentemente, l’Amministrazione (sindaco in primis) sta pensando di chiudere, recintandolo, proprio il passaggio pedonale incriminato. Il tutto per togliere la "tentazione" ad altri eventuali malintenzionati, lasciando naturalmente le chiavi del cancello alle gattare per continuare ad accudire i felini della colonia. Così facendo, anche gli animali potrebbero dormire sonni più tranquilli.  Tra l'altro anche le casette dei mici erano finite nel mirino.

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 7 gennaio 2023.

 

Seguici sui nostri canali