Cronaca
La svolta

Ragazza incinta precipitata dal balcone: marito indagato per omicidio

Nuovo risvolto investigativo nella tragica fine della 22enne al quinto mese di gravidanza deceduta il 27 giugno a Brugherio.

Ragazza incinta precipitata dal balcone: marito indagato per omicidio
Cronaca Brugherio, 29 Luglio 2022 ore 19:25

Ragazza incinta morta precipitando dal balcone di casa: marito indagato per omicidio.  Nuovo risvolto investigativo nella tragica fine della 22enne al quinto mese di gravidanza deceduta il 27 giugno 2022 a Brugherio.

Muore cadendo dal balcone: c'è un indagato

Che gli inquirenti lavorassero a 360 gradi senza escludere alcuna ipotesi era emerso sin dall’inizio, subito dopo la tragedia. Ora c’è un indagato per omicidio per la morte della 22enne Nesma ElShaarawy, che ha perso la vita dopo essere precipitata dal balcone di casa del grosso complesso residenziale dell'Edilnord nel quale viveva. Per lei e per il feto che portava in grembo non c’era stato scampo: il decesso era stato constatato sul posto, con i rilievi dei Carabinieri della Compagnia di Monza che erano andati aventi per diverse ore. L'obiettivo era capire se ci fossero tracce e indizi utili per sciogliere il giallo dietro la morte della ragazza.

Marito e parenti interrogati in Procura

A essere iscritto nel registro della Procura di Monza è stato il marito 25enne della giovane, che nei giorni scorsi è stato sentito dal pm titolare dell’inchiesta assieme ad altre persone che appartengono al suo stesso nucleo familiare. L’uomo, di origine egiziana come la vittima, è in Italia da diversi anni, a differenza della 22enne che era arrivata a Brugherio solo dopo il matrimonio celebrato nel Paese d’origine nel 2020. Alcuni vicini avevano immediatamente raccontato ai militari intervenuti sul posto assieme al personale del 118 di avere sentito delle urla e dei rumori poco prima del drammatico volo di undici metri, sui quali si è concentrata l’attenzione degli inquirenti. I famigliari della giovane (in primis il fratello) non hanno mai creduto alla tesi del suicidio, sostenendo che la 22enne non avrebbe mai compiuto un gesto estremo volontario. La decisione della Procura concorrerà a dare risposte alle tante domande ancora aperte.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter