Cronaca
Emergenza

Quasi 100 morti tra Cologno e Sesto per il Coronavirus

Numeri in continua crescita. E che fanno paura

Quasi 100 morti tra Cologno e Sesto per il Coronavirus
Cronaca Martesana, 04 Aprile 2020 ore 18:28

Quasi 100 morti tra Cologno e Sesto per il Coronavirus. Numeri in continua crescita. E che fanno paura.

Quasi cento morti per il Covid tra Cologno e Sesto

Sessanta i decessi a oggi, sabato 4 aprile 2020, a Cologno Monzese dall'inizio dell'emergenza Covid. Nella confinante (e più popolosa Sesto San Giovanni) sono invece 38. Ci si avvicina alla soglia dei 100. Questa la situazione emersa alla luce dei report diffusi dai due primi cittadini, Angelo Rocchi e Roberto Di Stefano. I casi Covid a Cologno (tra positivi in cura in ospedale, a casa o deceduti) sono a oggi 347. A Sesto 303.

La situazione più seria a Cologno: "Provvedimenti più seri"

"Dall'inizio dell'emergenza, sono in totale 347 i cittadini che sono risultati positivi al Covid-19: 60 sono i concittadini che ci hanno lasciato - ha dichiarato Rocchi - Alle famiglie le più sentite condoglianze e la mia vicinanza a nome di tutta l'Amministrazione. Sono, invece, 73 i colognesi che sono stati dimessi dalle strutture ospedaliere".

Urgono misure più restrittive. Lo ha detto lo stesso sindaco. "Preoccupato dall'aumentare dei contagi e dal numero dei decessi che sta vivendo la nostra comunità, da settimana prossima prenderò ulteriori provvedimenti che andranno inevitabilmente a incidere sulle nostre abitudini - ha detto - Stiamo studiando il modo migliore per contingentare gli accessi ai supermercati, limitando le file e quindi i contatti. Non sarà semplice in una città così densamente abitata come la nostra, ma a fronte del comportamento sbagliato di tanti che, non capendo la gravità della situazione, continuano a uscire senza un reale bisogno, mi trovo obbligato a rafforzare ancora di più il controllo sociale. Chiederò anche di inasprire i controlli da parte delle Forze dell'ordine e sanzionare ogni comportamento irresponsabile. Non è più il tempo della tolleranza. Esprimo la mia vicinanza a tutti quelli che, anche oggi, stanno combattendo per uscire da questo incubo. Forza Cologno, dobbiamo farcela insieme".

A Sesto quasi la metà dei decessi rispetto a Cologno

Nonostante i numeri a Sesto siano minori rispetto a Cologno, Di Stefano ha sottolineato l'aumento esponenziale sia delle persone sestesi contagiate che si trovano al proprio domicilio (da 91 a 141), sia delle persone purtroppo decedute (da 25 di sabato scorso alle 38 di oggi). "La raccomandazione è sempre la stessa, non è cambiato nulla: state a casa! - ha dichiarato il sindaco di Sesto - Non possiamo permetterci di rendere inutili tutti gli sforzi fatti in queste settimane. Serve grande responsabilità da parte di tutti per sconfiggere il virus al più presto".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter