Menu
Cerca
scoperta

Quaranta piante di marijuana in un terreno agricolo scoperte dai Carabinieri

A Cassina de' Pecchi: il proprietario del terreno era all'oscuro di tutto.

Quaranta piante di marijuana in un terreno agricolo scoperte dai Carabinieri
Cronaca Martesana, 22 Luglio 2020 ore 17:47

Quindici ettari di terreno agricolo dove, all’insaputa del proprietario, veniva coltivata marijuana. L’hanno scoperto i Carabinieri a Cassina de’ Pecchi.

Piante di marijuana “nascoste” a Cassina

Stamattina, mercoledì 22 luglio 2020,  i Carabinieri della Stazione di Cassina de’ Pecchi hanno completato la bonifica di un terreno agricolo di circa 15 ettari a Sant’Agata, scoprendo una coltivazione illecita di piante di  cannabis. Nel pomeriggio di ieri, i militari avevano ricevuto la segnalazione del titolare del fondo agricolo che denunciava la scoperta di alcune piante di  marijuana coltivate a sua insaputa in un terreno di sua proprietà, destinato alla coltivazione di granturco. Dopo aver effettuato una prima ricognizione anche grazie al sorvolo di un drone e alla collaborazione di volontari della Protezione Civile di Cassina de’ Pecchi, in mattinata i militari hanno predisposto una battuta dell’area, verificando la presenza di 15 buche ove erano state estirpate le piante di granturco in luogo di quelle di cannabis. Al termine dell’attività, i militari hanno recuperato 40 piante di canapa, dell’altezza media di un  metro circa, che verranno distrutte dopo le analisi di laboratorio. Proseguono gli accertamenti dei carabinieri finalizzati ad individuare i coltivatori delle piante sequestrate.

2 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE