Il caso

Quaranta furti alle macchinette in tre anni, il gestore getta la spugna

L'azienda che deteneva l'appalto per gli edifici del Comune di Cassano d'Adda ha spiegato che i danni erano superiori ai ricavi.

Quaranta furti alle macchinette in tre anni, il gestore getta la spugna
Cronaca Cassanese, 21 Febbraio 2021 ore 13:04

Quaranta furti alle macchinette che distribuiscono bevande nei locali pubblici di Cassano d'Adda. L'azienda che ha gestito l'ultimo appalto alla fine  ha preferito non rinnovarlo.

Quaranta furti alle macchinette in tre anni negli edifici pubblici di Cassano d'Adda

Alla fine, non tanto la spesa per il furto, ma quella per il danno subito facevano pendere la bilancia a sfavore dei guadagni. E così, dopo aver subito in tre anni una quarantina di manomissioni l'azienda che aveva in gestione l'appalto per le macchinette che distribuiscono bevande all'interno degli edifici comunali di Cassano d'Adda ha deciso di gettare la spugna. Pur avendone la possibilità ha infatti preferito non rinnovare di altri tre anni l'accordo con l'Amministrazione, che ha quindi dovuto indire in tempi rapidi una nuova gara. Il bando scadeva a dicembre, ma è stato prolungato fino alla fine del mese di febbraio. Dopodiché le vecchie macchinette verranno dismesse e subentreranno quelle del nuovo gestore, che si è aggiudicato un nuovo appalto in scadenza al 2027 per un valore presunto della concessione di 313mila.

Paradossalmente non conviene nemmeno mettere troppi lucchetti

I malviventi sembrano volersi accanire contro gli apparecchi più rinforzati contro le effrazioni e dotati per esempio di catene e grandi lucchetti. Anche per questo il vecchio gestore ha spiegato che non conviene nemmeno rinforzare le macchinette, perché poi si rischiano di rimetterci ancora più soldi. Gli ultimi episodi più eclatanti  negli edifici pubblici cassanesi sono avvenuti presso il Comando della Polizia Locale allo Spazio città, ma soprattutto nelle scuole pubbliche, che complessivamente ospitano ben tredici macchinette. Al di là di questi episodi l'Amministrazione, per prevenire le effrazioni sta cercando di rinforzare il sistema di allarme.

Il servizio completo sulla Gazzetta dell'Adda in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 19 febbraio 2021.