Manifestazione

Protesta a Peschiera per salvare gli alberi: “Giù le mani da via Galvani” FOTO

I cittadini chiedono all'Amministrazione di ripensarci e non abbattere 240 pioppi cipressini.

Protesta a Peschiera per salvare gli alberi: “Giù le mani da via Galvani” FOTO
Martesana, 07 Settembre 2020 ore 18:20

Protesta a Peschiera Borromeo questa mattina, lunedì 7 settembre 2020. Un centinaio di residenti chiede che le piante possano ancora vivere.

Protesta a Peschiera per salvare gli alberi

Stamattina, lunedì 7 settembre 2020, dalle 7 si è svolto a Peschiera Borromeo, un presidio con corteo pacifico partito da via Galvani, dove dimorano 240 pioppi cipressini in doppio filare, che l’Amministrazione ha annunciato di voler tagliare in quanto ritenuti poco sicuri. Convocati dal comitato La voce degli alberi, fondato da sei donne (Maria Bacchetti, Stefania Benaglio, Simonetta Favari, Cinzia Giangiacomi, Benedetta Murachelli e Flavia Rossi), i peschieresi si sono radunati per fermare l’abbattimento.

L’appello davanti al Comune

Nonostante la pioggia battente, i partecipanti non si sono dati per vinti e hanno manifestato la loro ferma volontà di salvare gli alberi, andando davanti al Municipio per chiedere al sindaco di ripensarci al grido di “Giù le mani da via Galvani”.
“Le piante sono giovani sane e rigogliose – hanno detto le portavoci – Il Comune le vuole eliminare sostituendole con frassini e siepi di carpini, per dare spazio a una rinnovata pista ciclabile. I 240 pioppi cipressini sono stati valutati dal tecnico del Comune insicuri ed instabili. Il nostro comitato ha commissionato una contro perizia che ha smentito questa tesi, avvalorando il mantenimento degli alberi e la sicurezza dei cittadini, conditio sine qua non, una adeguata manutenzione”.

La posizione del Comune

La posizione del Comune, però, non cambia. ““Accolgo e comprendo le preoccupazioni di cittadini e comitati, sono le stesse che hanno animato l’Amministrazione che ha richiesto tutti gli approfondimenti possibili per valutare la questione – ha detto il sindaco Caterina Molinari – Il nostro obiettivo principale è la tutela della sicurezza dei cittadini ed è l’elemento che guida le nostre decisioni e che dà seguito alla progetto di riqualificazione di via Galvani. C’è un pericolo oggettivo e non si può rischiare che anche un solo albero cada addosso a qualcuno”.

3 foto Sfoglia la gallery

 

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia