Cronaca

Progettava un attentato dalla casa di Cassano

Progettava un attentato dalla casa di Cassano
Cronaca Martesana, 15 Settembre 2017 ore 20:07

Il pubblico ministero aveva chiesto sei anni e otto mesi di reclusione, il giudice si è fermato a sei.

E’ arrivata la condanna per Hossameldin Abdelhakim, 43enne egiziano arrestato il 27 ottobre nella casa di via Verdi 30 dove viveva con la moglie e quattro figli minorenni.

Insieme a lui sono stati condannati (stessa pena) anche il fratello Antar Abdelhakim, 36 anni, anche lui con un passato da residente in città prima di trasferirsi a Finale Ligure, e l’algerino Sakher Tarek, 45 anni, con residenza a Tradate, nel Varesotto.

Hosameldin era il reclutatore dell'Isis e progettava un attentato insieme agli altri.

Il servizio completo sulla Gazzetta dell'Adda in edicola e in VERSIONE SFOGLIABILE WEB per pc, smartphone e tablet da sabato 16 settembre.


Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter