“Prima gli inzaghesi”. Ma il paese si ribella

“Prima gli inzaghesi”. Ma il paese si ribella
03 Giugno 2017 ore 09:34

“Prima gli inzaghesi” e altri commenti del sindaco Andrea Fumagalli sono stati la molla che ha fatto scattare la protesta silenziosa di domenica mattina in piazza Maggiore.

“Ne stavamo parlando al bar, siamo tutti rimasti indignati dalla sua presa di posizione e dal fatto che non abbia voluto firmare il protocollo proposto dal Prefetto sull’accoglienza dei migranti – hanno detto alcuni degli organizzatori – Abbiamo quindi deciso di dare il via a un tam tam telefonico per informare le persone”.

Decine di persone hanno partecipato, indossando magliette o cartelli con la scritta “Nel mio paese nessuno è straniero”.

Tutti i dettagli nell’edizione della Gazzetta dell’Adda in edicola e nell’edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 3 giugno 2017.


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia