Predone di oro rosso beccato nella ex Sisas

Visiti i precedenti, l'uomo dovrà scontare 8 mesi di reclusione a San Vittore.

Predone di oro rosso beccato nella ex Sisas
Cronaca Martesana, 19 Febbraio 2018 ore 16:25

Aveva raccolto oltre 15 chili di rame. Peccato che il predone non avesse fatto i conti con i carabinieri dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di Cassano d'Adda.

Predone con le mani nel rame

E' stato beccato con le mani nel sacco, anzi nel rame, il 56enne bosniaco che si era introdotto nell'ex Polo chimico di Rodano. In tarda serata i militari stavano pattugliando la zona al confine tra Pobbiano e Pioltello, quando si sono insospettiti vedendo movimenti strani intorno all'area ex Sisas. Così si sono introdotti nel sito e hanno beccato l'uomo intento ad ammassare cavi e pezzi di rame.

Oro rosso costa caro

Il 56enne, già noto alle Forze dell'ordine e destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Milano per alcuni furti commessi nel 2010 e nel 2011, aveva fatto man bassa di rame. L'"oro rosso", così viene definito questo materiale metallico, è facilmente vendibile sul mercato nero. Peccato, però, che stavolta sia costato caro al ladro. Infatti l'uomo è stato portato a San Vittore con l'accusa di tentato furto aggravato.  In virtù delle pene pendenti, l'umo dovrà scontare 8 mesi di reclusione.