Cronaca
Bella notizia

Precipita dal ponte sulla Tangenziale Est: 23enne operata d'urgenza, è fuori pericolo di vita

Il dramma sfiorato nel tratto di Cologno Monzese. La convalescenza per la giovane sarà lunga: provvidenziale l'intervento di un camionista che ha fatto da "scudo" al corpo della ragazza.

Precipita dal ponte sulla Tangenziale Est: 23enne operata d'urgenza, è fuori pericolo di vita
Cronaca Martesana, 30 Marzo 2022 ore 10:40

Precipita dal ponte sulla Tangenziale Est: 23enne operata d'urgenza, è fuori pericolo di vita. Il dramma sfiorato nel tratto di Cologno Monzese lunedì 28 marzo 2022. La convalescenza per la giovane sarà però lunga: provvidenziale l'intervento di un camionista che ha fatto da "scudo" al corpo della ragazza.

Precipita dal ponte, la 23enne è fuori pericolo di vita

E' stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico e rimane ancora ricoverata all'ospedale Niguarda di Milano la 23enne che lunedì mattina, attorno alle 11, è caduta dalla passerella pedonale che sovrasta la Est, all'altezza dello svincolo di Cologno Nord, ai confini con Brugherio, facendo un volo di circa dieci metri. La ragazza, residente a Rozzano, è rimasta per alcuni minuti (che sono sembrati interminabili) in bilico, reggendosi alla recinzione del ponte. Poi si è lasciata cadere, finendo in carreggiata. Fortunatamente un camionista che viaggiava sulla tangenziale in direzione Milano ha assistito alla caduta, fermando il proprio mezzo pesante a cavallo tra la prima e la seconda corsia. Di fatto col suo gesto ha "protetto" la 23enne, evitando che i veicoli di passaggio potessero travolgerla.

La mobilitazione

Sul posto, dopo la chiamata al 112, sono sopraggiunti i soccorritori del 118 (anche con l'elisoccorso), la Polizia Stradale di Arcore (che ha proceduto con la ricostruzione di quanto accaduto), i Carabinieri della Compagnia di Sesto San Giovanni e gli agenti della Polizia Locale di Cologno. La 23enne è stata poi condotta al Niguarda in codice rosso, nosocomio nel quale è stata operata per le gravi fratture agli arti riportati dopo il volo. La prognosi di guarigione sarà lunga e impegnativa, ma il cuore si è mostrato più forte di tutto. Anche della sua fragilità.

Seguici sui nostri canali