Pozzo punta sui cani educati per ripulire il paese

L'Amministrazione comunale pozzese punta sulla sensibilizzazione per arrivare ad avere un paese più pulito.

Pozzo punta sui cani educati per ripulire il paese
Trezzese, 18 Marzo 2018 ore 07:06

Il Comune di Pozzo punta sull'associazione cani educati per contenere il fenomeno delle deiezioni canine sui marciapiedi.

Pozzo punta sul sodalizio

«Cani educati». Una locuzione che, in questo caso, ha una doppia valenza dal momento che è sia il nome di un’associazione, sia l’obiettivo che vorrebbe raggiungere l’Amministrazione comunale da tempo alle prese con la piaga dei marciapiedi sporchi delle deiezioni canine. "Purtroppo i cani sono educati, ma spesso i loro proprietari no - ha osservato il vicesindaco Carlo Angelo Colnago - Quindi abbiamo organizzato un incontro che sarà tenuto dall’associazione di Trezzano Rosa, Cani educati, per cercare di coinvolgere i cittadini e sperare di limitare il fenomeno delle deiezioni canine che sporcano i marciapiedi. Un fatto che, ormai, si sta allargando un po’ troppo. E’ una cosa cui teniamo molto".

Convivenza civile tra chi ha un cane e chi no

Via libera quindi per l’associazione che promuove progetti per migliorare la convivenza civile tra i cittadini che possiedono dei cani e coloro che non li hanno e organizza ogni forma di volontariato attivo tra i cittadini.
"Lo scopo dell’associazione non terminerà con l’incontro in programma il 23 marzo - ha spiegato Colnago - La loro intenzione è di organizzare dei percorsi e dei corsi e la speranza è che possano così sensibilizzare i possessori di cani su alcuni aspetti". Ma non solo. Colnago ha infatti spiegato che, in futuro, l’associazione che appronta strumenti e iniziative per la crescita della cultura e della convivenza civile, organizzerà una pulizia dei marciapiedi e una campagna di sensibilizzazione con l’apposizione di cartelli che indicano le aiuole e gli spazi che sono stati ripuliti invitando a non sporcarli nuovamente. Nei programmi del sodalizio Cani Educati c’è anche l’organizzazione di una festa.

Il servizio completo sulla Gazzetta dell'Adda in edicola e in VERSIONE SFOGLIABILE WEB per pc, smartphone e tablet da sabato 17 marzo