Poste italiane, continuano le riaperture

Poste italiane, continuano le riaperture
Martesana, 22 Maggio 2020 ore 20:10

Poste italiane, continuano le riaperture degli uffici anche in vista del pagamento delle pensioni di giugno che saranno accreditate ed erogate a partire da martedì 26 maggio 2020.

Poste italiane, continuano le riaperture

Da lunedì 25 maggio 2020 altri 18 uffici postali della provincia di Milano torneranno a osservare orari e giorni di apertura pre-Covid. Dopo la temporanea rimodulazione resasi necessaria nel mese di marzo, continuano gradualmente le riaperture anche in vista del pagamento delle pensioni di giugno che saranno accreditate ed erogate a partire da martedì 26 maggio 2020.

Ripristino del doppio turno

Il doppio turno (da lunedì a venerdì dalle 8.20 alle 19.05, sabato dalle 8.20 alle 12.35) sarà ripristinato a Buccinasco, Melegnano, Opera e Peschiera Borromeo mentre il monoturno (da lunedì a venerdì dalle 8.20 alle 12.45, sabato dalle 8.30 alle 13.45) a Segrate 1 (Strada Anulare 22) e Segrate 2 (via Fratelli Cervi). Poste italiane invita i cittadini a entrare negli uffici esclusivamente per compiere operazioni essenziali e indifferibili e, dove possibile, dotati di misure di protezione personale come guanti e mascherina mantenendo obbligatoriamente le distanze di sicurezza, all’esterno e all’interno dei locali.

Le pensione di giugno in pagamento dal 26 maggio 2020

Le pensioni del mese di giugno verranno accreditate a partire da martedì 26 maggio 2020 per i titolari di un libretto di risparmio, di un conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti da oltre 7mila Atm Postamat, senza bisogno di recarsi allo sportello. Coloro che invece non possono evitare di ritirare la pensione in contanti dovranno presentarsi agli sportelli rispettando la turnazione alfabetica prevista dal calendario seguente:

I cognomi dalla A alla B martedì 26 maggio;
dalla C alla D mercoledì 27 maggio;
dalla E alla K giovedì 28 maggio;
dalla L alla O venerdì 29 maggio;
dalla P alla R sabato mattina 30 maggio;
dalla S alla Z lunedì 1° giugno.

I cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli uffici postali e che riscuotono normalmente la pensione in contanti possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i carabinieri. Le nuove modalità di pagamento delle pensioni hanno carattere precauzionale e sono state introdotte con l’obiettivo prioritario di garantire la tutela della salute dei lavoratori e dei clienti di Poste italiane. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.poste.it o contattare il numero verde 800-003322.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia