Speranza

Polmoni "bruciati" dal Covid: trapianto record per un 18enne di Carugate

Tutta la Martesana fa il tifo per il giovane che ha trascorso due mesi in Terapia intensiva

Polmoni "bruciati" dal Covid: trapianto record per un 18enne di Carugate
Cronaca Martesana, 30 Maggio 2020 ore 10:07

Polmoni "bruciati" dal Covid: trapianto record per un 18enne di Carugate. Tutta la Martesana fa il tifo per il giovane che ha trascorso due mesi in Terapia intensiva.

Polmoni bruciati dal Covid: trapianto record

Giovane, in salute e sportivo. Poi la febbre che a inizio marzo ha iniziato a salire sempre di più, il ricovero al San Raffaele e infine il barlume di speranza. Una strada si è aperta, ancora praticamente mai percorsa se non in Cina: sottoporre lo studente di una scuola superiore di Cernusco sul Naviglio a un doppio trapianto di polmoni. L'intervento record è stato condotto il 18 maggio al Policlinico di Milano. Ed è riuscito. Ora il 18enne è sveglio, collaborativo e (cosa importante) i medici stanno iniziando a staccarlo progressivamente dal respiratore che per due mesi lo ha tenuto in vita. Il recupero è ancora lungo. Ma la storia del 18enne di Carugate diventa segno di speranza per tutti coloro che ancora stanno combattendo contro il "mostro". Con un insegnamento: nessuno, nemmeno i giovani, possono ritenersi immuni dai rischi connessi al Covid.

La storia e tutti i particolari sul numero della Gazzetta della Martesana in edicola e online da sabato 30 maggio 2020.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.