Rinnovata la convenzione

Polizia Locale: ancora insieme Bussero, Pessano e Cassina

I sindaci dei tre Comuni hanno deciso di proseguire insieme il percorso iniziato nel 2016

Polizia Locale: ancora insieme Bussero, Pessano e Cassina
Cronaca Martesana, 15 Giugno 2020 ore 17:39

Polizia Locale, ancora insieme Bussero, Pessano e Cassina. I tre sindaci hanno firmato la nuova convenzione per la gestione in forma associata del servizio.

Bussero, Pessano e Cassina ancora insieme per la Polizia Locale

Martedì 9 giugno 2020 Elisa Balconi, sindaco di Cassina, e gli omologhi Alberto Villa di Pessano e Curzio Rusnati di Bussero hanno firmato la nuova convenzione per la gestione in forma associata della Polizia Locale. Presenti sul posto anche gli assessori alla Sicurezza Paolo Crippa, Giuliana Di Rito e Gianluigi De Sanctis oltre al comandante Alessio Bosco. Si tratta, di fatto, di un rinnovo dovuto ad alcune criticità che presentava il precedente accordo. Per porre fine alle problematiche presenti a livello amministrativo e contabile, come la gestione dell’incameramento delle sanzioni, si è quindi deciso di rinnovare la convenzione. E’ stata colta poi l’occasione per rendere più chiari alcuni passaggi del vecchio regolamento.

La storia dell'accordo

La convenzione è nata nel 2016 grazie all’accordo stretto tra Bussero e Cassina. Si era poi unito nel 2018 anche il Comune di Pessano. Il Corpo di Polizia Locale Centro Martesana copre oggi un’area di quasi diciannove chilometri quadrati di estensione e circa trentamila abitanti gestiti da un’unica centrale operativa completamente rinnovata nel Comune capofila, Cassina, ma con uffici aperti anche negli altri due paesi per informazioni e pratiche amministrative.

Le parole del sindaco Balconi

"Siamo orgogliosi di rinnovare questo accordo – ha aggiunto il primo cittadino di Cassina, Comune capofila – E’ un giorno importante, perché insieme ai vicini Comuni di Bussero e Pessano, sottolineiamo la volontà di garantire ai nostri cittadini sicurezza e vivibilità sempre maggiori”. Le ha fatto poi eco De Sanctis. "Sebbene all’apparenza sembri un mero esercizio burocratico, queste firme rinnovano la volontà dei tre Comuni di continuare a collaborare - ha spiegato - Iniziare, progettare, compiere il primo passo non è semplice, ma la difficoltà maggiore è essere costanti, rivedendo, migliorando e perfezionando. È con questo spirito che abbiamo lavorato sulla nuova convenzione, allo scopo di poter fornire ai nostri concittadini una sempre maggiore sicurezza".

Nella Gazzetta della Martesana

Tutte le altre notizie della settimana nella Gazzetta della Martesana disponibile in edicola e nella versione sfogliabile online da sabato 13 giugno 2020.

Torna alla home per le altre notizie di oggi