Cronaca
La causa

"Poche ore di sostegno a scuola per nostro figlio disabile". Genitori portano il Comune in Tribunale

Succede a Cologno Monzese. Fissata la data per la prima udienza.

"Poche ore di sostegno a scuola per nostro figlio disabile". Genitori portano il Comune in Tribunale
Cronaca Martesana, 04 Aprile 2021 ore 12:37

"Poche ore di sostegno a scuola per nostro figlio disabile". Genitori portano il Comune in Tribunale. Succede a Cologno Monzese. Fissata la data per la prima udienza: si terrà tra poche settimane.

Fanno causa al Comune per le ore (poche) di sostegno

Hanno citato in giudizio il Municipio affinché venga garantito a loro figlio affetto da disabilità e alunno di una scuola elementare colognese il monte ore previsto dal Piano educativo individualizzato, pari a 18. Solo che al momento le ore eseguite dall'educatore (pagato dal Comune) sono solo cinque.  I tentativi bonari di risolvere la situazione non hanno ottenuto i risultati sperati, da qui la scelta di avviare la causa. La Giunta si è già costituita in giudizio. L'educatore è una figura aggiuntiva rispetto a quella dell'insegnante di sostegno, che fa capo al Miur, il ministero dell'Istruzione.

Le difficoltà delle Amministrazioni comunali

La vicenda viaggia tra la necessità di tutelare il diritto allo studio e i palesi limiti che ogni Amministrazione comunale (non solo quella colognese) ha. Il numero di casi certificati di disabilità nella popolazione studentesca di Cologno è praticamente raddoppiato in appena cinque anni. Al momento il Comune investe 700mila euro per gli educatori. Se dovesse essere applicato alla lettera quanto contenuto nel piani individualizzati, questa cifra salirebbe a circa 2 milioni.

Il servizio completo sulla Gazzetta della Martesana in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 3 aprile 2021.