Pioltello: dalla paura alla ritorsione, danno fuoco al bar Marrakech

Pioltello: dalla paura alla ritorsione, danno fuoco al bar Marrakech
25 Maggio 2017 ore 08:56

Dopo essere finiti al centro delle cronache con l’accusa infamante di essere il bar che ha ospitato i festeggiamenti di alcuni musulmani in occasione degli attentati di Manchester, stanotte se la sono vista brutta con alcuni vandali che hanno cercato di dare fuoco al locale. 

Era da poco passata l’una di notte quando ignoti hanno appiccato il fuoco di fronte alla saracinesca del bar Marrakech di via Monza. Fortunatamente le fiamme sono state immediatamente spente e i danni sono stati lievi. Ma adesso la paura è tanta. 

Soprattutto per i titolari che, loro malgrado, si sono ritrovati catapultati al centro delle cronache per dei fatti che, a loro dire, non sarebbero mai avvenuti. “Ma quali festeggiamenti per gli attentati, lunedì nel bar non c’era nessuno, solo un paio di persone fuori che si facevano i fatti loro – ha spiegato Adil – Hanno detto che sono arrivati i carabinieri, ma non è assolutamente vero. Un sacco di falsità che hanno avuto il risultato solo di infangare il nostro nome”.

Ieri, mercoledì, diversi giornalisti hanno girato per il quartiere a caccia dei presunti musulmani che hanno festeggiato e anche le Forze dell’ordine si sono mosse in forza, con i carabinieri, la Digos e la Polizia locale che hanno voluto incontrare i proprietari del bar. “Sono andata in caserma e mi hanno fatto un sacco di domande – ha continuato Elvira proprietaria dei muri – Quando sono rientrata c’era una giornalista che mi aspettava e mi ha tempestato di domande. Abbiamo intenzione di chiedere i danni morali per quello che è successo”. 


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia