Menu
Cerca
Violenza domestica

Picchia la madre con un telefono fino a farle perdere i sensi

Un muratore 38enne di Pioltello ha picchiato la madre. E' stato arrestato dai Carabinieri intervenuti dopo la telefonata dei vicini.

Picchia la madre con un telefono fino a farle perdere i sensi
Cronaca Martesana, 05 Giugno 2021 ore 11:32

Con violenza inaudita ha picchiato la madre sino a farle perdere i sensi colpendola persino con lo smartphone che aveva in mano. E' stato arrestato un 38enne manovale di Pioltello.

Violenza domestica a Pioltello

Ennesimo episodio di violenza domestica a Pioltello, protagonista una famiglia italiana. Madre e figlio che condividevano l'appartamento dopo che la donna era rimasta vedova. Già da qualche tempo, però, la 63enne si era reso conto del comportamento violento del figlio che era diventato ingestibile. Dagli insulti si era passati alle botte tanto che, qualche settimana fa, si era decisa a contattare i Carabinieri per raccontare la sua situazione e chiedere aiuto.

Ma sabato la violenza è degenerata diventando una vera e propria aggressione con tanto di lesioni e di viaggio in Pronto soccorso.

Salvata dai vicini

Sono stati i vicini di casa ad avvisare il 112 quando hanno sentito le urla della 63enne che cercava disperatamente di proteggersi dal figlio violento. I Carabinieri della Tenenza si sono precipitati sul posto e quando sono entrati in casa l'hanno trovata riversa in terra priva di conoscenza. Il muratore l'aveva colpita con violenza alla testa usando un telefono come arma.

La donna è stata portata in Pronto soccorso per accertamenti, mentre l'uomo è stato condotto in carcere in attesa di presentarsi di fronte al giudice. Il magistrato ha così disposto il divieto di avvicinamento alla casa della donna, nella speranza di tenere l'aguzzino lontano dalla sua vittima e di chiudere l'aspirale di violenza in cui la donna era precipitata.

Il servizio completo sulla Gazzetta della Martesana in edicola e in versione sfogliabile web per Pc, smartphone e tablet da sabato 5 giugno 2021.